Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il 15 giugno ricorre il terzo anniversario della scomparsa della Prof.ssa Albertina Barilaro Scarpino.

Insegnante di Educazione Fisica per quarantadue anni nella Scuola Pubblica è stata la fondatrice dell’A.P.D. Gascal, la prima palestra privata della storia di Nicastro, ora Lamezia Terme.
130 0

Presidente dell’A.P.D. Gascal di Lamezia Terme, affiliata alla Federazione Ginnastica d’Italia (F.G.I.), senza soluzione di continuità sin dal 1964, Albertina Barilaro ha profuso tutto il suo impegno nella materia in cui è diventata figura di altissimo livello nazionale e ben conosciuta anche nel mondo internazionale della Ginnastica. Moglie del Prof. Sen. Armando Scarpino, ha voluto coinvolgere il coniuge in una battaglia per una maggior dignità degli Studi Superiori di Educazione Fisica (I.S.E.F.), affinché dai tre anni con Diploma di Laurea si passasse a quattro con Laurea. Il disegno di legge fu presentato al Senato da Armando Scarpino nella IV Legislatura (1963-1968). Successivamente, si è giunti ad un’integrazione del quarto anno all’I.S.E.F., con Laurea, fino all’attuale Corso di Studi in “Scienze Motorie”. Albertina Barilaro aveva ben intuito la necessità dell’intervento poiché la considerazione dell’Educazione Fisica nel nostro Paese non è mai stata molto alta.

Oggi l’Italia si contende uno dei primi posti in Europa per l’obesità infantile, causa di conseguenti patologie di ordine diabetico e cardiovascolare in cui l’attività motoria rimane uno dei più importanti deterrenti. Grazie al suo lavoro, la Città di Lamezia Terme è stata portata alla ribalta nazionale in ambito scolastico, con prestigiosi risultati nell’Atletica Leggera e nella Ginnastica ai “Giochi della Gioventù”, ed a quella nazionale ed internazionale nella Ginnastica Ritmica con l’A.P.D. Gascal. Per l’assoluta imparzialità, perizia e correttezza, nel 1982 è stata premiata dalla F.G.I come “Miglior Giudice Nazionale della Sezione di Ginnastica Ritmica”, ricevendo il premio dall’allora Presidente del CONI Nazionale, Franco Carraro. Ai “Campionati Studenteschi”, ha conquistato due Titoli Nazionali consecutivi nella Ginnastica Ritmica con le atlete dell’ “Istituto Magistrale Tommaso Campanella”, in cui insegnava. Albertina Barilaro ha diffuso massivamente la Ginnastica in ogni occasione pubblica che lo rendesse possibile, ha introdotto tra le prime nel Sud Italia ed in assoluto per prima in Calabria la Ginnastica Ritmica. Con l’A.P.D. Gascal, giunta oggi a 56 anni di ininterrotta attività agonistica, ha conquistato numerosissimi Titoli tra cui quello di Vice-Campione di Serie “A”, Edizione 1993/94. L’A.P.D. Gascal ha avuto due Ginnaste Titolari nella Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica a Squadre. Nel 2012 l’A.P.D. Gascal è salita sul più alto gradino del podio nazionale nella Sezione di Ginnastica Artistica Maschile, GpT, III Fascia, IV Livello, con Valery Papkovich, attuale Tecnico in forza al sodalizio lametino. Ma in questa sede si tratta di una passione che va oltre la Ginnastica ed oltre lo Sport.

Albertina Barilaro ha sempre inteso l’Educazione Fisica e lo Sport come possibilità di superare le proprie insicurezze, un modo di conquistare un traguardo con se stessi, la possibilità di fare un passo avanti ogni giorno di più, non solo in palestra o in un campo di gara ma nella vita. Questo è valso per studentesse e studenti, ginnaste e ginnasti e questa è l’unanime testimonianza collettiva di chi l’ha conosciuta. L’attenzione, il decoro, l’emancipazione della Persona ed in particolare della Donna hanno trovato in Albertina Barilaro, attraverso le attività svolte, una figura fondamentale. Austera e al contempo dolcissima è stata un’insegnante amata da molti ma rispettata da tutti.

Il numero di ex allieve che hanno deciso di proseguire gli studi all’I.S.E.F. è numerosissimo. Molte hanno, oltre l’insegnamento, deciso di continuare l’attività nella Ginnastica. La quasi totalità delle Tecniche di Ginnastica Ritmica presenti a Lamezia Terme e nel Circondario provengono dalla sua scuola.