Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

2 giugno, Festa della Repubblica al MARRC

Ingresso gratuito per tutti con la promozione #iovadoalmuseo La manifestazione è parte del programma “Discover Museums 2019”
568 0
2 giugno, Festa della Repubblica al MARRC

Il 2 giugno si celebra la Festa della Repubblica. Un’occasione perfetta per trascorrere una felice giornata al MArRC, alla scoperta dell’eccezionale e meraviglioso patrimonio culturale calabrese.  Nonché ricordare quanto garantito dall’articolo 9 della Costituzione: «La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione».

Domenica l’ingresso al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria sarà gratuito per tutti, con la promozione #iovadoalmuseo, voluta dal ministro Alberto Bonisoli.

Al Museo, i visitatori sono accompagnati in uno straordinario viaggio della conoscenza dei tesori d’arte, di tradizioni e di storia della Calabria, per tornare indietro nel tempo alle origini della civiltà mediterranea.

                                                          La giornata rientra anche nel programma delle iniziative per il progetto “Discover Museums 2019”, nato in collaborazione con l’Università Mediterranea di Reggio Calabria, gli altri Atenei calabresi, il Centro Nazionale delle Ricerche e la Regione, in preparazione alla Notte Europea dei Ricercatori, che si terrà il prossimo 27 settembre contemporaneamente in oltre 400 città dell’UE. Si tratta della seconda edizione del progetto di valorizzazione finanziato per la Calabria dalla Commissione Europea nel programma quadro per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020, quest’anno con il titolo: “SuperScienceMe. Research on your reach”.

«Il Museo è tra i più importanti e rappresentativi della Magna Grecia. È il luogo ideale per conoscere e ammirare la ricchezza del patrimonio culturale calabrese in tutta la sua bellezza e tradizione storica», dichiara il direttore del Museo Carmelo Malacrino. «Attraverso l’esposizione permanente, le mostre temporanee e la programmazione di eventi in sinergia con gli istituti culturali ed educativi nel territorio – aggiunge Malacrino –, il MArRC offre un sistema di narrazione museale inclusivo e carico di suggestioni, in un legame tra passato e futuro reso fertile da un presente ricco di creatività».

«Rispondiamo all’appello dell’Europa mettendo in luce le tante risorse culturali della nostra regione nella scoperta affascinante dei tesori contenuti all’interno dei nostri musei, in attesa del grande evento scientifico di fine settembre. La sinergia con il Museo Archeologico e con il Museo Diocesano si rinnova per il secondo anno, rafforzando il legame tra università e istituzioni cittadine», commenta il professore Claudio De Capua, prorettore delegato al Trasferimento tecnologico dell’Università Mediterranea, referente del progetto per Reggio Calabria, coordinato dal dottor Luciano Zingali. «Ci auguriamo di doppiare il successo della precedente edizione, che ha visto l’adesione di oltre 2mila visitatori al MArRC per l’appuntamento di Discover Museums in preparazione alla Notte della Ricerca».