Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

A Maida palazzi della guerra e della pace

Un giro nel centro storico tra i vicoli e una mostra di pittura
1.17K 0
A Maida palazzi della guerra e della pace

Rivivere la storia, il passato, le battaglie che si svolsero sul nostro territorio. È questo uno degli scopi dell’iniziativa dedicata alla rievocazione della vita di Maida nel lontano 1806. Come si svolse la famosa Battaglia fra francesi ed inglesi, quali fossero i palazzi e le chiese coinvolte nello scontro tra le truppe. Dove dimorarono i soldati e i graduati, il generale Stuart. L’evento culturale è promosso dall’associazione La Lanterna in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Maida e di Vena di Maida diretto dal professore Ernesto Antonini. Hanno dato man forte vari sodalizi, tra cui Auser, Comitato giovanile maidese e Pro Loco.

Palazzo Vitale dove venne ospitato il generale Stuart

Palazzo Vitale dove venne ospitato il generale Stuart

La manifestazione è in programma per il prossimo 4 luglio, con inizio nel pomeriggio, apertura in piazzetta Le Croci, poi in giro per le vie del centro storico a scoprire i palazzi della guerra e della pace. Antonella di Lieto, docente che ha curato il lavoro di concerto con Leo Ciriaco, presidente dell’associazione La Lanterna, sottolinea che

Il nostro interesse si è soffermato su quegli edifici che ebbero un ruolo importante durante la guerra e furono luoghi di stazionamento delle truppe francesi o di accoglienza delle truppe inglesi e dei feriti di entrambi gli schieramenti

Dai documenti storici consultati grazie alla collaborazione dell’architetto Gianna Maione e dal parroco Don Angelo Cerra sono emerse notizie inedite. In generale i documenti attestano che le famiglie maidesi aiutarono feriti e seppellirono pure i morti nelle chiese, senza differenza tra francesi ed inglesi. La valorizzazione dei palazzi come luogo di eventi passati è un invito a valorizzare il patrimonio urbanistico ed architettonico.

Nell’ambito della serata sarà aperta presso l’auditorium, la mostra d’arte su Maida 1806 con una serie di opere di 23 artisti provenienti da vari centri calabresi: Pizzo, Mileto, Lamezia, Catanzaro, Amantea, Maida. Infine sarà possibile presso alcuni ristoranti degustare la cena della battaglia ovvero mangiare come nel lontano ottocento.