Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Accorpare ASI e Lamezia Europa Spa : una scelta condivisibile

Il parere del consigliere comunale, avvocato Luigi Muraca- “ Lamezia deve contare”
494 0

La proposta del Vicesindaco Francesco Caglioti di accorpare ASI e Lamezia Europa S.p.A. è assolutamente condivisibile e va nella direzione giusta per la gestione dei terreni, delle infrastrutture e dei servizi da rendere alle imprese insediate nell’area industriale.

L’Avv. Caglioti ha fatto bene a sottolineare che la Legge Regionale n.24/2013, ad oltre due anni dal suo varo, è rimasta praticamente inattuata e prevede per l’area industriale lametina una soluzione penalizzante.

Il Consorzio Industriale di Lamezia è un ente sano, con i conti in ordine, con personale qualificato guidato dal Direttore Generale Fabrizio D’Agostino e, tutte queste componenti, unitamente al mio modestissimo contributo negli anni in cui sono stato Presidente, hanno portato ad una drastica riduzione dei costi e ad una maggiore qualità dei servizi, nonostante l’improvvido definanziamento da parte della Regione Calabria della piastra logistica per € 24.000.000,00 e del Piano Regionale delle Infrastrutture Produttive per circa € 6.500.000,00 .

Questo patrimonio di professionalità e competenze rischia di essere travolto dal progetto di costituire il Consorzio Unico Regionale ( CORAP ), all’interno del quale operare una fusione tra tutte le ASI.

Naturalmente, senza alcun intervento finanziario preventivo della Regione, necessario per riequilibrare i conti delle ASI meno virtuose, che poi sono quelle di maggior peso territoriale, il Consorzio lametino dovrebbe sopportare il fardello dei bilanci negativi delle ASI di Reggio Calabria e Cosenza.

Il provvedimento del Commissario delle ASI Oliverio, che a breve dovrà essere valutato dagli organi politici, prevede un accorpamento sic et simpliciter a detrimento della nostra area industriale.

Ancora una volta Lamezia rischia di essere danneggiata dalla Giunta guidata dal Presidente Mario Oliverio, dal quale ci saremmo aspettati un maggiore riconoscimento del ruolo strategico e baricentrico della nostra città e del nostro territorio. Dobbiamo invece prendere atto che anche la nuova Giunta Regionale, come le precedenti, non ritiene che Lamezia ed il suo territorio debbano avere un ruolo preminente nello scacchiere regionale.