Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Acquisto dei libri, si alza forte la critica dall’ Udc e dal consigliere Mastroianni

Pesante nota contro l'amministrazione comunale che trova i fondi per manifestazioni ed associazioni, ma non per i libri di testo
759 0
Sia l’Udc che il consigliere comunale Nicola Mastroianni sparano a zero sull’amministrazione comunale Speranza che fa pagare i libri di testo alle famiglie, seppure differenziando per reddito. Certo si chiede il consigliere del gruppo misto, i fondi per le varie manifestazioni e associazioni vengono trovate, ma per i libri no?
Per l’Udc
tutti i nodi vengono al pettine. Il peggior governo, o meglio, la peggiore amministrazione comunale che a memoria d’uomo abbia mai conosciuto Lamezia Terme, ha tolto dal cilindro un altro provvedimento vergognoso. In pratica, quasi tutti i bambini lametini delle scuole elementari, per studiare,dovranno pagare i loro libri.
Non era mai accaduta una cosa del genere nella storia repubblicana della nostra città. Purtroppo, i danni del pre-dissesto e della gestione dell’attuale governo di centro sinistra, sono anche questi. Perfino i bambini, loro malgrado, saranno costretti a vivere sulla loro pelle gli errori di chi ci governa.
UDC_bandieraChe importa se l’art. 34 della Costituzione statuisce che: La scuola e’ aperta a tutti. L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, e’ obbligatoria e gratuita.
Con una scusa che non si sa sa se definire tragica o comica, per come appreso dal fido Presidente del Consiglio Francesco Grandinetti, il Sindaco ha dichiarato che non sapeva nulla di ciò che facevano i suoi uffici e che lo avrebbe appreso solo in seguito. Stessa identica scusa buona per tutti gli strafalcioni del Governo Speranza.
Basta! Non se ne può più! Speriamo che questo Governo finisca presto di sopravvivere alle spalle e sulle spalle dei lametini e si torni subito alle urne.
Occorre prima però eliminare un provvedimento che mina anche l’elementare diritto costituzionale allo studio di più piccoli. Bel governo di sinistra!

Dal canto suo Nicola Mastroianni dichiara

non me lo sarei mai aspettato proprio da un’amministrazione di centrosinistra che ha elargito e spende quotidianamente quattrini per manifestazioni, convegni e tavole rotonde quasi spesso infruttuose per la comunità.

A quanto quare l’amministrazione comunale lametina ha inteso adottare un provvedimento che personalmente giudico iniquo e inopportuno – sostiene Mastroianni – poiché fortemente limitativonicola-mastroianni ai soli nuclei familiari aventi un reddito da lavoro dipendente o assimilato inferiore a 4.000 euro annui e, quindi, alla totalità delle famiglie lametine quest’anno non saranno più consegnate le cedole librarie da poter utilizzare per ritirare i libri presso le cartolibrerie e di conseguenza saranno costretti a pagare direttamente i libri e i sussidi didattici per i propri figli.

Insomma con questo provvedimento la Giunta Speranza abolisce la “scuola dell’obbligo gratuita” voluta dai nostri padri costituenti e anticipa i tempi e la tabella di marcia della cosiddetta spending review imposta dall’ Europa al nostro Paese. Mi auguro pertanto che le forze politiche della maggioranza consiliare prendano atto della inadeguatezza del provvedimento in questione e si adoperino sul Sindaco per l’immediata revoca.