Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Adesso manca solo la registrazione per l’IGP al torrone di Bagnara

Un valore aggiunto commerciale e qualitativo, per il prodotto calabrese molto apprezzato
808 0

Si è concluso l’iter per il riconoscimento dell’IGP Torrone di Bagnara promosso dall’associazione tra i produttori di Torre di Bagnara, rappresentata da FrancescoCardone e Maurizio Gramuglia con la collaborazione della  Camera di commercio di Reggio Calabria, dell’amministrazione comunale di Bagnara e della Regione Calabria 

TorroneBagnaraIgp

Il disciplinare è stato pubblicato a marzo 2014 sulla gazzetta Ufficiale UE e sono ormai decorsi i termini per la presentazione di possibili opposizioni.

Il prodotto ha ottenuto dunque il riconoscimento ed è in attesa della registrazione nell’apposito Albo comunitario.

“Il lavoro di squadra e l’unità di intenti hanno consentito di ottenere un risultato che è una vittoria per l’intero territorio provinciale”,

ha dichiarato il Presidente della Camera di Commercio, Lucio Dattola.

Con l’IGP, il Torrone di Bagnara, il primo in Italia ad ottenere il bollino dell’UE,   accresce definitivamente la propria riconoscibilità a livello nazionale ed internazionale e, al tempo stesso, il consumatore potrà contare sulla massima garanzia di qualità del prodotto che acquista.