Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Aieta : Il caso positivo della struttura regionale che si occupa delle valutazioni ambientali.

1.38K 0

Giuseppe Aieta

Nella Regione Calabria non c’è solo burocrazia che rallenta, ma ci sono anche eccellenze. Una di queste, stando ai risultati conseguiti nel corso degli anni, è sicuramente la Struttura Tecnica di Valutazione Ambientale (S.T.V.).

Dopo aver azzerato già nel 2016 tutto l’arretrato delle pratiche che richiedevano il parere di valutazione ambientale – alcune addirittura datate 2009 -, il Dipartimento Ambiente e Territorio è ad oggi in linea con lo svolgimento dei procedimenti di valutazione ambientale.

Con D.P.G.R. n. 14 del 12 febbraio 2016, la Giunta regionale ha approvato l’atto di indirizzo per l’accelerazione delle procedure di valutazione VAS-VIA-AIA-VI. Da quel momento, la S.T.V., ha portato a termine oltre 500 procedimenti. Un vero e proprio successo, in termini di istruttoria dei progetti, se si pensa che l’organismo tecnico, istituito presso il Dipartimento Ambiente e Territorio, è costituito da personale tecnico interno, finalizzato alla emissione di pareri tecnici attinenti alle Valutazione di Incidenza (VI), alle Valutazioni di Impatto Ambientale (VIA), alle Verifiche di Assoggettabilità (Screening) a VIA, ad Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) ed alle Valutazioni Ambientali Strategiche (VAS) che si riferiscono ai Piani ed ai Programmi sottoposti al vaglio della Regione Calabria. Durante questi mesi la Struttura tecnica ha fornito supporto in fase di analisi degli impatti ambientali alle società proponenti con numerosissime audizioni presso i propri uffici ubicati nella Cittadella regionale. L’efficace modello adottato consente, oggi, di dare alla Calabria un impulso positivo in tale ambito assicurando riscontri in materia di pareri ambientali entro i termini fissati dalla legge. Oggi, il Dipartimento Ambiente e Territorio riesce a garantire la chiusura dei procedimenti autorizzativi in tempi ragionevoli ed accettabili. Per quanto riguarda le valutazioni ambientali si è aperta, dunque, una nuova fase che spero contagi altri settori che attendono un deciso rilancio.