Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Alessandro Nicolò (FI) sulla Sacal: «Urgenti provvedimenti a Enac per ridare una guida amministrativa chiara a SACAL»

403 0

La giustizia certamente farà il suo corso, ma rimane tutta aperta la soluzione per il rilancio degli aeroporti di Reggio Calabria e Crotone”.

Lo afferma in una nota il capogruppo di Forza Italia a Palazzo Campanella, Alessandro Nicolò, dopo l’inchiesta in cui sono coinvolti i vertici della Sacal, la società di gestione dell’aeroporto di Lamezia Terme, individuata come prossimo gestore degli scali di Reggio e Crotone.

Il centrosinistra calabrese, ancora una volta in ordine sparso come succede spesso – prosegue Nicolòdimentica di essere l’alleanza politica che guida il governo nazionale e quello regionale, e più che smarcarsi, come fanno il presidente Oliverio e il sottosegretario di Stato Dorina Bianchi in queste ore, meglio farebbe a sollecitare urgenti provvedimenti a Enac per ridare nell’immediato una guida amministrativa chiara a Sacal, in attesa della nomina del nuovo consiglio di amministrazione della società, programmata per il prossimo mese. Dico questo perché – rileva Alessandro Nicolòle reazioni di primo acchito degli esponenti di vertice del centrosinistra calabrese, risultano connotate dalle solite dietrologie e da attacchi a testa bassa, come, malissimo, fa Oliverio omettendo però di ricordare che anche suoi compagni di partito sono coinvolti nelle indagini. Tutto ciò, ribadendo la nostra fiducia per il lavoro degli inquirenti e rispetto per l’azione difensiva degli indagati”.
“Noi siano invece dell’idea – sottolinea Nicolò – per l’evidente approssimarsi della stagione turistica, che occorra dare fin da subito un management lungimirante e stabile alla Sacal, ancora pienamente operativa, puntando decisamente su personalità di comprovata esperienza e capacità organizzativa in grado di sostenere efficacemente l’interlocuzione con il governo e i vettori aerei interessati e per non pregiudicare il percorso di riorganizzazione e di rilancio dell’aeroporto ‘S. Anna’ di Crotone e del ‘Tito Minniti’ di Reggio Calabria. Oliverio – dice ancora Nicolò – cambi registro e la finisca, una buona volta di dire..”noi lo avevamo detto…” e reagisca sul piano politico ed istituzionale, sapendo che lui ha in mano le redini della Regione e non altri, e che molto dipenderà dalle scelte che vorrà fare per assicurare la piena operatività dei voli a Reggio e Crotone.
Finora, Regione e Città Metropolitana di Reggio Calabria – prosegue Alessandro Nicolò – si sono mosse con iniziative di corto respiro, pur avendo a Roma un governo ‘amico’. Si dovrà desumere – conclude il capogruppo di Forza Italia – che il centrosinistra calabrese ha scarso peso ‘contrattuale’ sui tavoli romani, un saldo negativo che potrebbe soffocare definitivamente ogni speranza di rilancio dei nostri territori”.