Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

ALTOMONTE – I cento anni di nonna Carolina De Rosa-

1.92K 0
ALTOMONTE	 – I cento anni di nonna Carolina De Rosa-

Si sono svolti ieri 3 marzo, nell’antico Chiostro di San Francesco di Paola ( sede del Comune di Altomonte)  i  festeggiamenti per il centenario  della  sig.ra Carolina De rose.   La cerimonia si è svolta subito dopo la santa messa, celebrata  dal Parroco  Don Anatolio Tshimanga Milambo nella chiesa di San Francesco, alla presenza dell’Amministrazione comunale,  dell’associazioni di volontariato, dagli alunni delle scuole, dai  Figli, dai Nipoti e della popolazione altomontese.

Il Sindaco di Altomonte, Giuseppe Lateano,  nel suo discorso pubblico  ha sottolineato l’importanza delle persone anziane nella società, per l’aiuto, i consigli e per principi umani e morali di cui sono portatori. “L’anziana, nata il  26 FEBBRAIO  del lontano 1918 – continua il Sindaco – ha vissuto i disagi dei due conflitti mondiali. Ma anche gli stenti della carestia e le innovazioni del progresso. Ma grazie ad un amore spassionato per la vita, è arrivata al traguardo dei cento anni.  Madre di sette figli: Angiolina, Pietro, Carlo, Vincenzo Peppino, Rosina Immacolata, Claudio Franco e Luigi  Nonna 15 nipoti diretti (figli dei figli), 7 nipoti (figli dei fratelli) e 39 pronipoti.

bty

Anche l’Assessore alla Cultura, Turismo e Istruzione, Avv. Lina Fittipladi,  ha manifestato i suoi sinceri auguri alla famiglia  e alla signora De  Rosa, consegnandole  a nome  dell’amministrazione una splendida pergamena in ricordo dei suoi 100 anni  e una tavola con l’effige della “Madonna delle Pere” ( nota opera  custodita nel Museo civico di Altomonte), simbolo di umanità, saggezza  e  di quella  dolcezza    insita in tutte le Mamme.

La Signora De Rosa, si aggiunge ai tanti anziani che nel borgo Altomonte hanno raggiunto l’età di cento anni. A dimostrazione che la qualità della vita e il buon cibo fanno della cittadina un luogo  perfetto in cui vivere. Un fatto importante dunque, che rappresenta una grande ricchezza per gli altomontesi e per il territorio.