Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Amministrative Catanzaro, giovedì la presentazione della lista del Pd a sostegno di Ciconte

,
378 0

Sarà presentata, giovedì 25 maggio alle 18 alla “Casa delle Culture” salone della Provincia di Catanzaro la lista del Partito Democratico a sostegno della candidatura a sindaco di Vincenzo Ciconte.

La presentazione avverrà alla presenza del Presidente della Giunta Regionale Mario Oliverio, del Segretario Regionale Ernesto Magorno, del Presidente della Provincia, dei Consiglieri regionali, della Deputazione e dei Gruppi dirigenti. Questo incontro ha l’obiettivo di confrontarci sui contenuti del programma elettorale e sulle proposte di governo per Catanzaro, intrecciando la nostra attività con il livello nazionale, regionale e provinciale. Partendo dalle opportunità contenute nella nuova legislazione nazionale; penso al risanamento delle periferie, all’edilizia sociale, alla riqualificazione del centro storico, alla ricucitura del tessuto urbano e alla valorizzazione delle nostre risorse cittadine, alla sanità alle prestazioni sociali, alla mobilità infracittadina e alla rete della mobilità regionale e tra la Regione e il resto dell’Italia.

Con Enzo Ciconte il PD e l’ampia coalizione che lo sostiene è stata messa in campo una candidatura forte ed autorevole. Una personalità che già riveste una funzione istituzionale prestigiosa e competente, che vive Catanzaro, la città dove risiede con la sua famiglia e dove esercita una professione per la quale è stimato e riconosciuto. Il primo riscontro viene dalle elezioni regionali del 2014 dove ha già raccolto migliaia di consensi proprio nella città. Ciconte rappresenta, quindi, la vera e credibile alternativa democratica ad un potere ormai logoro e che riproduce se stesso in una logica che svilisce il ruolo del capoluogo nel contesto regionale.

Non dobbiamo cedere alle suggestioni localistiche ma non dobbiamo lasciare la bandiera nelle mani dei nostri avversari.

Per costruire una rinnovata iniziativa di governo non bastano gli accorati appelli all’identità storico territoriale, ma serve una nuova capacità progettuale e stabilità di governo.

Il progetto del candidato Ciconte ha l’ambizione di parlare alla Città ma rifuggendo dall’adulazione e indicando un percorso politico che esalta la funzione del capoluogo. Catanzaro vuole assolvere ad una funzione ambiziosa. Non ha da chiedere provvedimenti speciali ma è la Calabria che ha bisogno di una Catanzaro diversa. Di un capoluogo che rappresenti il volano del cambiamento in termini di capacità di programmazione e di uso delle risorse, di rivolgersi al governo nazionale e alla comunità europea per poter utilizzare norme e provvedimenti che incentivino imprenditorialità, competenze e sapienza. Coesione sociale, servizi, sanità, occupazione. Noi abbiamo vari filoni. Capoluogo e contesto territoriale. Eccellenza dei saperi e della conoscenza: l’Università. La trasparenza e la partecipazione; la legalità e le prestazioni pubbliche, la mobilità, la sanità. I servizi sociali. L’industria, dall’agro alimentare a quella alberghiera. L’accoglienza come asso strategico di valorizzazione umana e territoriale. Da questo punto di vista siccome abbiamo una storia anche di governo dovremo vedere come far palpitare i cuori e stimolare le menti.

La Regione e il Presidente Oliverio dovranno essere parte della partita, così come il governo nazionale a partire dal Ministro Marco Minniti.