Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Anche a Reggio oggi la mobilitazione unitaria dei lavoratori della giustizia, organizzata da Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uil-Pa.

I lavoratori vogliono certezze mentre il Ministro sembra aver disatteso gli impegni presi, emanando un bando di mobilità dall'esterno che potrebbe danneggiare le procedure.
525 0

Manifestazioni di protesta, oggi, dei lavoratori della Giustizia, organizzata da Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uil-Pa.

I Sindacati promuoveranno assemblee aperte agli altri operatori e ai cittadini, dalle 10 alle 13, oltre che nella città dello Stretto, anche a Milano e Roma.

In contemporanea con queste tre iniziative, negli altri uffici giudiziari si svolgeranno per un’ora, dalle 10 alle 11, assemblee con presidi e volantinaggi.

Alla base della protesta, le difficili condizioni di lavoro, le riforme sbagliate, varate fino a oggi, non ultima quella della geografia giudiziaria, nonché il punto 12 della riforma della giustizia, promesso dal presidente del Consiglio Renzi e dal ministro Orlando: la riqualificazione del personale giudiziario attesa da anni.

Fin da oggi, quindi, tali lavoratori chiederanno con più forza “l’apertura di un confronto serio sulla riorganizzazione del sistema Giustizia, sulla riqualificazione e sulla qualità del lavoro di chi, nonostante l’organico carente di 8.000 unità, lo continua a tenere in piedi”