Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Antonella Stasi a tutta difesa di Scopelliti sui Fondi Fas

633 0

C’è chi va anche molto forte dentro alla politica sanitaria regionale attuata dall’ex Governatore della Calabria, Peppe Scopelliti, sostenendo che appare del tutto giusto mettere in risalto gli sforzi compiuti nello specifico settore. A farlo con grande determinazione è la presidente f.,f. della Regione Calabria, Antonella Stasi, secondo  cui è doveroso rendere noti numeri e cifre che hanno caratterizzato il mandato di Peppe Scopelliti, ma anche di fare chiarezza sul riparto del Fondo sanitario”.

Da qui un insieme di dati per fare luce su tali impegni di Scopelliti snocciolati via via dalla Stasi.

“’Il debito sanitario pregresso, ante 2008, è stato coperto parte con fondi Fas e parte con mutui. L’ammontare complessivo dei fondi Fas utilizzati destinate alla copertura del debito sanitario è pari a 688 milioni di euro, di cui 355 già ricevuti dalla Regione e trasferiti alle aziende per il pagamento dei fornitori.

I rimanenti 333 milioni sono stati recentemente deliberati dal Cipe ma ancora non trasferiti dal Mise.

I mutui accesi al medesimo scopo con il Ministero dell’economia e delle finanze sono due. Il primo nell’anno 2011 pari a 428 milioni che è stato finora utilizzato per 179 milioni; ulteriori 204 milioni sono stati trasferiti alla Regione nel luglio 2014 e presto potranno essere erogati alla aziende. I rimanenti 45 non sono ad oggi disponibili per carenza di cassa ministeriale.

Il secondo mutuo, pari a 89,750 milioni, è stato stipulato nel 2013 ex Dl 35/2013 e le risorse sono state già interamente utilizzate dalle aziende per il pagamento di fatture certificate.

Per far fronte al pagamento di detti mutui – evidenzia ancora Stasi – saranno utilizzate esclusivamente risorse autonome regionali”.

A tutte queste evidenze se ne aggiungono parecchie altre specificate dalla Stasi, che poi così conclude:

Voglio inoltre rammentare che nel 2009 la quota capitaria della Calabria era di gran lunga inferiore a quella attuale, a dimostrazione che in questi anni Scopelliti ha lavorato per ridurre un gap portando tale valore oggi ad essere migliore rispetto a tante regioni del centro Sud”