Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Apertura trionfale per il Reggio Live Fest 2019: Arena dello Stretto

Arena gremita e standing ovation per Max Weinberg e Alessandro Quarta, premiati con Il Riccio d’Argento nella sezione “Migliori Musicisti del Mondo”
240 0
Apertura trionfale per il Reggio Live Fest 2019: Arena dello Stretto

Due serate eccezionali, generi diversi ma con un comune denominatore: l’Arte, la creatività e le emozioni della grande Musica dal vivo ai massimi livelli internazionali… La location unica al mondo e il pubblico entusiasta sono stati lo spettacolo nello spettacolo!”, così commenta il promoter Ruggero Pegna, direttore artistico del Festival, i due concerti di Max Weinberg, batterista della E Street Band di Bruce Springsteen e del genio del violino Alessandro Quarta, che hanno aperto il “Reggio Live Fest 2019”.

E’ partita in modo esplosivo, con la magica Arena dello Stretto e parte del Lungonare Falcomatà  gremiti in ogni angolo, applausi scroscianti e lunghe standing ovation, la kermesse di grandi eventi nazionali e internazionali nata dall’intesa tra “Alziamo il Sipario”, festival della Città di Reggio Calabria e “Fatti di Musica”, il festival del live d’autore di Ruggero Pegna giunto alla 33esima edizione, entrambi riconosciuti  dall’ Assessorato alla Cultura della Regione Calabria “Grandi Festival Storicizzati Internazionali” per la “Valorizzazione del sistema dei beni culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria”.

Il celeberrimo batterista Max Weinberg, in una delle sole 4 tappe europee del suo “Jukebox”, accompagnato da Bob Burger (voce), Glen Burtnik (basso e tastiere) e John Merjave (chitarra), ha proposto in modo davvero unico alcuni grandi classici della storia  del  rock’n’roll, reinterpretati insieme al pubblico. Un concerto-evento per la Calabria che i fan arrivati da tutto il Sud hanno vissuto con grande partecipazione ed emozione, consapevoli della straordinaria opportunità di poter sentire dal vivo Weimberg e la sua band, musicisti di caratura mondiale.

Dopo il successo del Max Weinberg’ Jukebox, altro autentico trionfo per Alessandro Quarta, lo straordinario violinista acclamato in tutto il mondo, che ha letteralmente infiammato l’Arena dello Stretto con un concerto a dir poco stupefacente. Accompagnato dal suo quartetto, con Giuseppe Magagnino al pianoforte e l’ Orchestra Roma Sinfonietta di Ennio Morricone, Alessandro Quarta ha mandato in visibilio il numerosissimo pubblico, confermando la fama di violinista, polistrumentista e compositore di livello planetario. Acclamato dalla CNN come “Musical Genius” e premiato nel 2018 a Montecitorio come “Miglior Eccellenza Italiana nel Mondo” per la Musica, noto anche al grande pubblico per aver accompagnato Il Volo a Sanremo, Roberto Bolle su Rai1 e altre star mondiali, ha strappato continui applausi e ovazioni, fino ad uan interminabile standing ovation conclusiva che lo ha convinto a tornare sul palcoscenico per regalare alcuni bis.

Nella scaletta del concerto, che ha stregato tutti per circa due ore, alcune delle più celebri colonne sonore di storici film, riarrangiate ed eseguite in modo strepitoso e inimitabile: da Titanic al Padrino, da C’era una volta in America fino ad Amarcord ed ancora Il Postino, 8 e mezzo, La Dolce Vita, Nuovo cinema Paradiso e molte altre. Il violinista pugliese ha anche presentato live i suoi brani Libertangoe “Fracanapa”, estratti dall’ultimo albumAlessandro Quarta Plays Astor Piazzolla”.

A Max Weinberg  e Alessandro Quarta è stato consegnato il Riccio d’Argento dell’orafo calabrese Gerardo Sacco, storico premio ai Migliori Live Nazionali e Internazionali di Fatti di Musica, nella sezione “Migliori Musicisti del Mondo”, già assegnato a star mondiali come Al Jarreau, James Taylor, Mark Knopfler, Gilberto Gil, George Benson e molti altri. Le serate sono state presentate magistralmente da Gianmaruziio Foderaro, voce storica di Rai Radio1.

Soddisfatti al termine dei due eventi anche i responsabili del Settore Cultura e Turismo del Comune di Reggio, Umberto Giordano, Daniela Monteleone e Giovanni Cucinotta, e l’assessore al Turismo e Spettacolo Giovanni Latella, che dal palcoscenico ha ringraziato Pegna, rimarcando lo spessore artistico e culturale del Festival, capace di veicolare a livello internazionale l’immagine di una Città unica e bellissima come Reggio Calabria.

Prossimo appuntamento del Festival all’Arena dello Stretto sabato prossimo con Beatles Revolution, il grande tributo ai Beatles con i Beatbox, beatlesband numero uno al mondo.

Il Reggio Live Fest poi si sposterà in Piazza Castello per tre attesissimi appuntamenti con biglietti particolarmente accessibili: Max Gazzè con la sua grande band venerdì prossimo, 26 luglio, l’idolo delle nuove generazioni Carl Brave il 6 agosto e la grande cantautrice siciliana Levante il 9 agosto. Per questi tre concerti la prevendita dei biglietti è in corso online su www.ticketone.it e in tutti i punti Ticketone (Reggio: B’Art, a fianco Teatro Cilea).

Il Festival si concluderà il 27 agosto, ancora all’Arena dello Stretto, con il concerto dei Queenmania con Katia Ricciarelli, dal titolo “Freddie and the Queen”, anche questo ad ingresso libero. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.30. Le informazioni sul Reggio Live Fest sono disponibili allo 0968441888, ai siti www.ruggeropegna.it, www.ticketone.it e www.reggiocal.it.