Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Arrestato dalla Polizia Locale di Lamezia Terme pirata della strada alla guida di un camion.

Aveva investito uno scooterista minorenne, procurandole lesioni, ed era scappato. Rintracciato a Feroleto ed arrestato dopo poco più di 90 minuti.
437 0
Arrestato dalla Polizia Locale di Lamezia Terme pirata della strada alla guida di un camion.

Lamezia Terme –  Nella serata di ieri la Polizia Locale lametina ha proceduto all’arresto  un camionista, B.B. di anni 35,  residente a Platania, per omissione di soccorso e fuga dopo  a seguito di incidente stradale con feriti.

Secondo la ricostruzione effettuata dal personale  intervenuto, diretto dal Comandante,  dott. Salvatore Zucco, il mezzo pesante condotto da B.B. ha invaso il senso si marcia opposto ove transitava il ciclomotore, urtandolo e facendolo rovinare al suolo. Nell’impatto il giovanissimo centauro ha riportato un trauma cranico e contusioni varie ed è stato ricoverato in osservazione presso il nosocomio cittadino.

B.B. quindi  non prestava soccorso e si dava immediatamente  alla fuga; grazie alle testimonianze acquisite in loco, e all’analisi di alcune telecamere di videosorveglianza, veniva individuata  la targa dell’autocarro che trasportava nell’occorso un escavatore. Il veicolo risultava intestato ad una ditta edile.

Le ricerche avviate immediatamente, si concludevano, allorquando il conducente  veniva rintracciato in Feroleto Antico, nei pressi del deposito dei veicoli dell’azienda  per il quale l’arrestato  presta la propria attività lavorativa di autista.

Il conducente sottoposto, tra l’altro con ad accertamenti con precursore  per la ricerca di sostanze psicotrope,  risultava positivo; gli esiti  sono in  corso di conferma mediante analisi cliniche.

Dopo le formalità di rito, il B.B., previa informativa al Sostituto Procuratore di Turno, D.ssa Giulia Maria Scavello, veniva dichiarato in stato di arresto e collocato secondo le disposizioni del P.M,  agli arresti domiciliari presso la propria  abitazione, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

La patente di guida e la relativa carta di qualificazione professionale, venivano ritirate nelli’mmediatezza.

Nonostante il ricovero ospedaliero,  le condizioni generali del ciclomotorista coinvolto,  non sembrano destare particolari preoccupazioni.