Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Attentato a Parigi e varie guerre in tutto il mondo: così sta cambiando la storia!

Nuovo e minaccioso attentato a Parigi, ieri sera ! Un mondo inquieto.
,
1.02K 0

ParigiParigi, “Madonna, come cambia così velocemente la storia!”: una frase, questa, che si sente ormai sulla bocca di tutti, senza nessuno voler escludere.

Tutto questo ce lo fa presagire un inquietante quadro universale d’insieme, come i più che focolai di guerre in atto; i regimi politici in forte crisi;  gli attentati terroristici, l’ultimo dei quali – in ordine di tempo – proprio , ed ancora una volta, a Parigi, che si sta apprestando ad essere la capitale simbolica di tali rapidi e cupi cambiamenti.

Quest’ultima previsione ci viene prospettata dalla Francia, a qualche minuto dopo il grave ed ultimo attentato ed a tre giorni dalle elezioni presidenziali che nella nottata di domenica prossima potrebbero – ripetiamo – cambiare la storia dell’Europa e non solo del vecchio Continente, quanto in America, in Cina, nella Corea del Nord, nella Cecenia, nella vecchia Russia, in qualche Nazione europea; e poi in Siria, nell’Afghanistan, nella Libia, in più Paesi della sempre inquieta Africa.

Si sta passando rapidamente dalla previsione della “ guerra a pezzetti” fatta da Papa Francesco ad un tipo di guerra mondiale “ ultima generazione” che presenta distruzioni di massa come e quando si vuole.

Insomma, nessuno di noi può dirsi di vivere in una sorta di “ isola felice” : tutti, ed ognuno di noi, è quotidianamente esposto non solo ad attacchi ”kamikaze” o costretti a respirare dosi di mortale gas nervino, quanto ad esodi di massa che cancellano sistemi amministrativo – politici di vecchia tradizione.

Quanto sta succedendo in Francia in questo momento, o in altre parti del mondo da più di  qualche mese, di qualche settimana, dovrebbe indicarci di diventare comprensibilmente più buoni, migliori cittadini, saggi protagonisti in un periodo storico di epocali proporzioni. Ed invece, ecco puntualmente ( e drammaticamente) che ci preoccupa una escalation degli scandali determinati da una politica ballerina e truffaldina e, più che altro, dalla visione di un futuro incertissimo che riguarda le  nuove generazioni.

L’attentato di ieri sera agli Champs Elysèe a Parigi

Un poliziotto è stato ucciso e lo stesso aggressore è morto durante un assalto a colpi di kalashnikov che sembra essere stato diretto proprio agli agenti. Ferito gravemente un altro poliziotto. L’Isis ha rivendicato l’attacco.

L’episodio è avvenuto a tre giorni dalle elezioni presidenziali in Francia. L’obiettivo dell’attacco era la polizia, ha detto il portavoce del ministero dell’Interno.