17 C
Comune di Lamezia Terme
lunedì, Aprile 12, 2021

Mendicino chiede il ritorno al voto per il comune di Lamezia

Riceviamo e pubblichiamo Francesco Mendicino

Considerando lo stato di fermo del paese su attività importanti come: la programmazione dei fondi europei; la programmazione di un piano strategico e di gestione per il rilancio del paese; la possibilità di dialogo con Enti, Regione, Provincia e Governo centrale; la mancanza di opportunità lavorative per i giovani, per le famiglie, e per esodati.  Inoltre:

NON È STATO VALORIZZATO SAMBIASE.
NON È STATO VALORIZZATO SANT’EUFEMIA.
NON È STATO AMMODERNATO NICASTRO.

1 Nessuna democrazia partecipata.
2 Non un solo posto di lavoro con fondi europei.
3 Nessuno snellimento della burocrazia.
4 Neanche una opportunità di lavoro.
5 Non è stato creato alcun gruppo di lavoro.
6 Non sono stati resi pubblici i debiti del comune.
7 Non è stato creato un banco alimentare.
8 Non sono state ne iniziate ne concluse opere di case popolari.
9 Non sono state create opportunità giovanili.
10 Non abbiamo un piano di evacuazioni per eventuali cataclismi.

Promesse non mantenute:

1 Non è stato smantellato il campo ROM.
2 Non è stato creato o progettato un porto.
3 Non è stato fatto nulla per il turismo.
4 Non è stato fatto nulla per l’inserimento al lavoro.
5 Non è stato fatto nulla per la depurazione delle acque.

Chiedo a forze politiche come: Fratelli d’Italia, Noi con Salvini, Meetup 5 Stelle, Idee in Movimento e tutte le altre forze politiche che hanno partecipato alla recente competizione elettorale, di valutare se ritornare ad elezioni anticipate. Concordiamo un dibattito aperto al pubblico.

- Annuncio Pubblicitario-
- Annuncio Pubblicitario-

Gli articoli più letti

In Primo Piano