Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

B2 per la Yamamay Lamezia, che trionfo sofferto!

,
577 0

L’ANTICO CASALE RC – YAMAMAY LAMEZIA  2-3

25-16 21-25 25-14 20-25 13-15

FUTURA RC:  Borghetto 14, Cusato, Sapone, Busà (L), Ambrosio 11, Paleologo 18, Raso 10, Pratticò 27, Romeo 3, Franco, Mazza, Nisticò. Allenatore: Daquino Roberto

YAMAMAY LAMEZIA: De Sando, Ruberto 2, Oliveira Da Silva 13, Flores 3, Torcasio 18, M.L. Mercuri, Buonfiglio 12, C. Mercuri  5,  Cirifalco 16, Spaccarotella (L). Allenatore: Rino Guzzo 2° Francesco Ferraiulo

Arbitri: Richichi Antonino e Sodano Perluigi di Vibo Valentia
Note. Futura RC: Aces 11, Battute sbagliate 13, Muri vincenti 18, Totale attacchi vincenti 83, Totale errori punto 26. Yamamay Lamezia: Aces 7, Battute sbagliate 8, Muri vincenti 7, Totale attacchi vincenti 69, Totale errori punto 21.

Mamma mia che partita! La promozione in serie B2 della Yamamay Lamezia passa da una partita incredibile vissuta tra alti e bassi con un mix di emozioni fatti di delusioni, esaltazioni ed infine immensa gioia per non aver mandato al vento quanto si era costruito per un’intera annata.
Lamezia yamamay pallavolo Equipe 14-15Per completare l’opera di una stagione fantastica e centrare la doppietta le yamamine hanno dovuto espugnare un campo che era inviolato e che già in campionato era stato nefasto per loro con l’unica sconfitta maturata dopo un 23-21 del tie-break. Anche stavolta la formazione biancorossa ha sofferto ma è riuscita a tirare fuori tutto il suo orgoglio e buttare il cuore oltre l’ostacolo.
Si perché, dove non è arrivata la testa, c’è arrivato il cuore di una squadra che ha nel suo dna la forza di volontà e la mentalità vincente.
In un ambiente caldissimo, sia per la temperatura che per il tifo sugli spalti con la coloratissima tifoseria lametina a dar manforte (presenti anche tutti i dirigenti e gli sponsor Rispoli (Yamamay) e Folino (GLS)), la Yamamay è riuscita la dove tutti avevano dovuto alzare bandiera trascinata a turno dalle varie Torcasio, Oliveira, Buonfiglio ed infine capitan Cirifalco (suo l’ultimo punto con un aces) con il contributo di C. Mercuri, Ruberto, M.L. Mercuri e De Sando.
Partita senza segreti tattici con le due squadre che si presentano con la migliore formazione e lo stantig-players titolare.
Le padrone di casa con la diagonale Romeo-Paleologo, Ambrosio e Raso centrali Borghetto e Pratticò di banda con Busà libero. Yamamay con la Flores in regia ed Oliveira opposta, Torcasio e C. Mercuri centrali, Buonfiglio e Cirifalco di banda con Spaccarotella libero.
Prime battute con botta e risposta in cui si mette in mostra il muro delle reggine che con Raso ed Ambrosio non lasciano molti varchi agli attacchi lametini che rispondono con le fast di Torcasio e Mercuri. Il primo decisivo break arriva dopo quota nove con l’Antico Casale che approfitta di due errori di Oliveira e due murate per allungare il passo. Risponde la Torcasio con due punti ma le reggine riallungano sul 17-11. Set in mano alle padrone di casa con le lametine che mollano commettendo ben otto errori-punto e si chiude sul 25-16.
Inizio del secondo parziale praticamente identico al primo; dopo quota nove la LAmezia Yamamay volley femminilesvolta ma questa volta in favore della Yamamay che infila un break di 4-0 con due attacchi della Buonfiglio, uno della Torcasio ed una dalla seconda linea della Oliveira. Padrone di casa che soffrono ma riescono ad avvicinarsi sul 17-19. Tre attacchi di capitan Cirifalco respingono indietro le avversarie che cedono sul 21-25.
Il terzo set fa registrare il parziale più brutto dell’intera stagione della Yamamay; la testa sparisce dal campo e si assiste allo show delle padrone di casa che martellano con Pratticò e Paleologo le biancorosse incapaci di reagire. Con il set compromesso Guzzo richiama in panchina C. Mercuri e Cirifalco per dare spazio a Ruberto e M.L. Mercuri. Nel finale, con un parziale di 7-1, le lametine addolciscono la pillola di un set perso 14-25.
Qualcuno pensa al peggio e ad una contesa già chiusa. Non è così perché nel quarto parziale le biancorosse ritornano in campo con le idee più chiare; si comincia a mettere in pratica quanto era stato preparato in settimana sul piano tattico.  Solito testa a testa di partenza e poi Yamamay che allunga dopo il 10-10 con due fast della Torcasio e un murone della Buonfiglio. Ancora Torcasio e Buonfiglio ad allungare ma reggine che si rifanno sotto con tre attacchi della Borghetto. A questo punto sale in cattedra capitan Cirifalco che mette a terra, con attacchi non esplosivi ma piazzati al punto giusto, tre attacchi che unito ad uno della Oliveira segnano un break di 4-0 determinante. La Pratticò reagisce dall’altra parte e mette a terra tre punti ma Torcasio, Oliveira ed infine ancora Cirifalco chiudono il set sul 20-25. Si arriva così a giocarsi la gara al tie-break che per le lametine vuol dire promozione per le reggine avere ancora un’altra opportunità.
Quinto set emozionantissimo giocato palla su palla; può succedere di tutto e succederà di tutto. L’Antico Casale avanti 4-2, Yamamay che ribalta sul 4-5, reggine ancora avanti sul 8-6 al cambio di campo con un muro ed un attacco della Ambrosio. Buonfiglio accorcia subito dopo il cambio ma padrone di casa che vanno pallavolo_volley_1al massimo vantaggio prima sul 10-7 poi 11-8. Tutto sembra far pensare a Gara 3 ma, ancora una volta la Yamamay cambia il corso della contesa. Cirifalco sprona le sue con due attacchi sostenuta dalla Torcasio, reggine che si appannano con una doppia della Romeo e due mani fuori tentati dalla Pratticò che finiscono out. Break di 5-0 delle biancorosse che si portano sul 11-13 rovesciando una situazione compromessa, nel mezzo si infortuna la Paleogolo (11-11) che viene sostituita dalla Sapone. Un pallonetto della Pratticò ed un muro della Raso però riportano le squadre in perfetta parità. Guzzo chiede il time-out e sprona le sue interrompendo il break delle reggine. Al rientro in campo le reggine difendono sull’attacco delle lametine ma sulla rigiocata spediscono il pallone out con la Sapone. Sul match-ball va al servizio capitan Cirifalco che piazza un aces che chiude set, partita e stagione regalando la promozione in B2 alla Yamamay.