Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

La Calabria non è una chimera: è una realtà

Piacevoli divagazioni di Gianfranco Turino
,
879 0

Noi che viviamo in questa regione.
Noi che ci consideriamo i suoi figli.
Noi che abbiamo la mente e le radici in questa terra antica, che ha dato i natali al nome Italia.
Noi che portiamo nell’animo il senso della calabresità, con la voglia di esternarne, con orgoglio, l’appartenenza, senza pietismi, ma con la risonanza, umana e sociale,  da eredi di una cultura e di una civiltà che non può essere rimasta solo un sogno senza sfondi e senza un fine.

La Calabria non è una chimera
La Calabria è una realtà.
La nostra regione ha tutte le potenzialità per essere grande nel domani e dirigere, da protagonista, il suo futuro.
Purtroppo, quasi sempre, dimentica il suo passato e le gesta di quella gente che fu artefice di gloria e di leggende.
Tocca a noi, semplici meccanismi del destino, fare in modo che si possa  realizzare definitivamente la vera forza del suo nome.

Sappiamo perfettamente che solo cercando, con ferma costanza,  senza timori singoli o paure collettive, le vie della storia, possiamo sperare di riportare, con successo, la visione diversa di una terra da troppi dimenticata, offesa, sfruttata in nome di un progresso, solo virtuale, che può soddisfare pochi imbonitori da fiera paesana o faccendieri del potere.

Basta con una natura ridotta ad essere un costante deposito di veleni, un depredare il bello del tempo per trasformarlo nell’inferno dello spazio dove la morte del singolo e un lugubre corollario in costante aumento.
Basta con la miseria, morale e materiale,  che costringe la nostra gioventù a fuggire per invecchiare lontano dal sogno natio.
Basta con i falsi profeti che vendono solo fumo, incapaci di  realizzare le speranze della gente.

Vogliamo, alla fine del percorso umano, una Calabria vera, reale, capace di riportare alla luce la sua volontà e cancellare il niente dell’oggi, per poter avere un diverso respiro che possa fermare il pensiero nel suo attimo fuggente.
Vogliamo ritrovare la personalità di noi stessi tornando a quella legittimità da troppo cancellata dal vocabolo della vita sociale.

Per farlo, per realizzare una nuova Calabria per coloro che ci saranno nel dopo, dobbiamo, oggi, essere uniti, uscendo senza timori e rimpianti, dalle ombre del silenzio e gridare, alla luce del sole, liberamente e senza remore:”Forza Calabria hai ancora un domani da realizzare”.