Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Campagna elettorale agli sgoccioli. Previsioni incerte. Continua in Calabria la “discesa degli Dei”

Probabilmente ci sarà anche Renzi a chiudere la campagna elettorale pro Oliverio. Ma si attendono altri bigs per gli altri candidati.
823 0

Sette giorni ancora, giorni di passioni e di promesse, per indicare quale sarà la guida politico-amministrativa della Regione Calabria.
Sette giorni per ascoltare quel che diranno i protagonisti di tale indifferente campagna elettorale; indifferente perché l’opinione pubblica sembra essere presa maggiormente dalle prossime scadenze di pagamenti, da “tasi” a … compagnia bella!

A Milano incontro 'I 15 anni di Unicredit: storia e prospettive future'

Maria Elena Boschi

Curiosi di sapere quel che diranno anche i leader o gli uomini attualmente in avanguardia della politica nazionale, tra i quali – ad esempio – il Ministro delle Riforme, Maria Elena Boschi , secondo cui “c’è una grande attenzione del Governo e del Presidente del Consiglio per la Calabria”, ad iniziare dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi che- sempre a dire della Boschi – “sin dal suo insediamento ha preso l’impegno di venire in Calabria ogni tre mesi, così come fa anche per la Sicilia e la Campania. E proprio per la Calabria è stata costituita una ‘cabina di regia’ che ha già portato i suoi primi frutti. Tutto questo dimostra che il Governo c’è”.

E Matteo Renzi dovrebbe chiudere la campagna elettorale al fianco di Mario Oliverio in un suo intervento “toccata e fuga”; probabilmente parlerà dal palco che molto verosimilmente sarà allestito su corso Mazzini, nel cuore di Cosenza.

Il dispositivo di sicurezza che accompagna l’inquilino di Palazzo Chigi nelle sue trasferte è stato già attivato. Magorno sta curando tutto nei minimi dettagli e lavora, assieme allo staff di Oliverio, per assicurare un buon colpo d’occhio.

La discesa di Renzi sarà politica, certo. Ma c’è chi è pronto a giurare che qualcosa di istituzionale – dopo la visita programmata e rimandata a Gioia Tauro – ci sarà nel comizio.

Il premier ha già fatto sapere di volere avviare con il prossimo governatore un «confronto permanente» sulle questioni che riguardano la Calabria, regione su cui il governo vuole mantenere gli impegni già assunti in occasione della costituzione della cabina di regia a Palazzo Chigi.

Ma non saranno tutte rose e fiori per il premier-segretario.

Dal centrodestra, e da Movimento 5 Stelle, si prevedono lanci di strali che rendono sicuramente più incerto il pronostico e su chi, ad iniziare da lunedì 24, scenderà in piazza per fare festa.