Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

I campiscuola di Protezione Civile: è iniziata l’avventura a Torre di Ruggiero e Carlopoli

491 0

Con la consegna delle magliette, del cappellino, dello zainetto e delle gavette agli aspiranti volontari under 14, giovedì 29 giugno hanno avuto ufficialmente inizio i campiscuola della Protezione Civile a Torre di Ruggiero ed a Carlopoli.

I primi due campi di volontariato – ai quali seguiranno in contemporanea quelli del fine settimana successivo, a Gimigliano ed a Girifalco – hanno in comune diverse parti del programma, ma ogni associazione ha seguito metodologie personali per il trasferimento delle proprie conoscenze ai trenta partecipanti, dai 12 ai 14 anni, di ciascun campo.

A Torre Ruggiero, ad esempio, la Misericordia di Soverato, presieduta da Antonietta Cutruzzulà, ed il Gruppo Comunale della Protezione Civile di Torre di Ruggiero, rappresentato dall’assessore comunale al ramo Gabriele Raimondo (il sindaco Mario Barbieri è intervenuto per un breve saluto), hanno affidato ad Antonio Tavella, responsabile del settore della protezione civile della Misericordia di Soverato, affiancato dai volontari di entrambe le organizzazioni, il compito di far assistere alle varie fasi di montaggio di un tendone della protezione civile e di spiegare nel dettaglio le sofisticate strumentazioni in dotazione alle macchine di soccorso. Nel pomeriggio, invece, la visita della mascotte “Civilino” con cui il Gruppo Comunale della Protezione Civile di Catanzaro (guidato da Pierpaolo Pizzoni) fa attività di sensibilizzazione nelle scuole, è servita a far comprendere ai ragazzi i rischi legati a comportamenti scorretti che la paura, unita all’ignoranza delle regole basilari di sopravvivenza, può determinare al verificarsi di calamità naturali quali il terremoto e l’alluvione.

Le informazioni hanno gettato le basi per l’intervento a largo raggio di Luigi Bigagnoli, funzionario della Prefettura, che si è soffermato sul sistema nazionale al quale fanno riferimento i vari sistemi locali della Protezione Civile. Nel corso delle giornate, inoltre, i ragazzi avranno modo di fare esperienza di soccorso con la simulazione delle operazioni di ricerca di persone “sperdute” nel bosco, e di apprendere le nuove frontiere della tecnologia applicate al sistema della protezione civile, quali i droni e le ricetrasmittenti di ultima generazione.

E poi ci sono i momenti vissuti in compagnia di coetanei mai visti prima, con i quali condividere le brande in tenda, le conversazioni nei boschi ed i pranzi consumati nelle gavette personali, sotto la supervisione del Centro Servizi al Volontariato della provincia di Catanzaro, che insieme all’Unità Operativa della protezione Civile della Regione Calabria ed alle associazioni del comprensorio, si è speso per la realizzazione della seconda edizione dei campiscuola.

Ed anche se i due campi si svolgono in concomitanza, lo staff del CSV di Catanzaro è riuscito comunque a dividersi per assicurare la propria presenza a quella che è un’esperienza per giovanissimi unica nel suo genere: il presidente Luigi Cuomo e l’addetta stampa Benedetta Garofalo hanno seguito le operazioni inaugurali a Torre di Ruggiero, la referente all’area promozione Giulia Menniti, invece, ha scelto il camposcuola di Carlopoli per vivere assieme ai ragazzi ed ai volontari delle varie associazioni coinvolte – Radio Club Lamezia, Diavoli Rossi di Tiriolo e Gruppo Comunale di Carlopoli – le emozioni delle intense giornate.