Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Caso CORONAVIRUS : E’ RISCHIOSO CREARE DEL PANICO.

327 0

E’ severamente vietato “gustare” la classica tazzina di caffè ( o di altra sostanza liquida) al bar, almeno che non si rispetti una rigorosa distanza tra un individuo all’altro>”, distanza – lo si ricorda -che è di un metro e mezzo.

E’ questa una tra le varie misure drastiche adottate dal Governo a seguito del complicarsi della diffusione del Coronavirus; ma altre ne vengono consigliate ed aumenta la paura, e spunta anche il vincolo di evitare ogni spostamento” nell’intera Lombardia e in quattordici province di Veneto, Emilia Romagna, Piemonte, Marche, dove la situazione è più diffusa ed allarmante.

 Giuseppe Conte firma un decreto del presidente del Consiglio che limita le possibilità di movimento nelle zone più colpite dal contagio Coronavirus.

“Mi assumo la responsabilità politica” delle decisioni che vengono prese in queste ore: “Ce la faremo”, assicura Conte a notte fonda. E lancia un appello alla “auto responsabilità”: per fermare il contagio non si può più “fare i furbi”, dice invitando i ragazzi a stare in casa a leggere e tutelare così la salute dei loro nonni.

Attenzione a suscitare il panico, perché bastano determinate misure preventive per superare questo grave momento, Ed è anche per questo che il premier Antonio Conte, nel cuore della notte appena trascorsa, continua a sfornare indicazioni utili.

“Ce la faremo”, assicura Conte a notte fonda. E lancia un appello alla “auto responsabilità”: per fermare il contagio non si può più “fare i furbi”, dice invitando i ragazzi a rimanere in casa a leggere e tutelare così la salute dei loro nonni.