Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Catanzaro-Lamezia con una nuova tratta ferroviaria

Dalla proposta del Sindaco Abramo alla necessaria modifica del progetto
974 0

Il  Sindaco di Catanzaro, che comprensibilmente fa gli interessi della popolazione del capoluogo che amministra,  ha lanciato una proposta che per i lametini appare semplicemente “indecente”:

Realizziamo una nuova tratta ferroviaria veloce che colleghi Catanzaro all’aeroporto internazionale di Lamezia Terme

Se venisse accolta e realizzata, succederebbe che Lamezia, il lametino ed i Comuni che si affacciano sull’istmo Lamezia-Catanzaro si troverebbero a rimanere isolati almeno dal grande traffico e, per Lamezia, significherebbe anche aver perso la titolarità dell’aeroporto lametino che per più tentativi è apparso chiaro che lo si volesse spostare a Catanzaro.

Il Sindaco Abramo ha avanzato tale proposta sottoponendola  al Ministro per gli Affari Regionali, Maria Carmela Lanzetta, alla quale ha evidenziato l’opportunità di un importante intervento nell’ambito del sistema integrato di trasporto che potrebbe essere discusso in seno all’apposita Cabina di regia istituita dal governo Renzi dopo l’individuazione dell’aeroporto internazionale di Lamezia Terme come uno degli undici scali strategici nazionali.

La proposta di Abramo, allora, potrebbe essere seria, fattibile e  percorribile soltanto se si andasse a modificare la seconda parte del suo progetto, ovvero:

Il finanziamento potrebbe consentire anche la realizzazione del collegamento su rotaia fra la stazione ferroviaria di Lamezia e l’aeroporto, oltre ad avere positive ricadute su tutti i collegamenti ferroviari con la linea ionica, gravemente penalizzata dai tagli operati da Trenitalia. Un nuovo collegamento veloce contribuirebbe a migliorare notevolmente anche la qualità della vita della popolazione e l’attrattività turistica dell’intero hinterland catanzarese. L’auspicio è che la proposta, condivisa con i rappresentanti sindacali, possa essere recepita e accolta a livello ministeriale per poter al più presto – conclude Abramo – porre le basi di un intervento strategico per il futuro dei trasporti in Calabria.