Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

CATANZARO, Presentate le liste dei candidati al consiglio comunale. Il centrosinistra alla conquista della città

455 0

Con la presentazione delle liste dei candidati al Consiglio comunale, inizia ufficialmente l’impegno della coalizione di centrosinistra alla conquista della città di Catanzaro.

Sono 11 le liste che formano lo schieramento, guidato dal candidato a sindaco Vincenzo Antonio Ciconte: Pd, Svolta
democratica, Psi, Udc, Catanzaro in rete, Fare per Catanzaro, Alleanza civica per Catanzaro, Socialisti e democratici, Primavera a Catanzaro-Idv, Salviamo Catanzaro e Pensionati europei.
Ringrazio tutte le forze politiche – dice il candidato a sindaco Vincenzo Antonio Ciconteche con dedizione e generosità hanno lavorato alla formazione delle liste riuscendo a mettere in campo uno straordinario quoziente di esperienza, nuove energie, espressioni vive della società civile e del mondo professionale di Catanzaro. Da oggi al voto dell’11 giugno saremo orgogliosamente impegnati per divulgare i contenuti del nostro programma elettorale e trasferire ai cittadini catanzaresi l’animo di riscatto ed emancipazione che ci ha spinti a candidarci quale forza di governo della città capoluogo di regione”.
La coalizione nasce, infatti, con l’obiettivo – continua Cicontedi dare voce e diritto di rappresentanza a tutte le componenti della società catanzarese, alle sue diverse articolazioni territoriali, ai puntiformi problemi che la stagione di governo di centrodestra ha provocato, compromettendo la crescita della nostra città”.
Il nostro programma elettorale – aggiunge – frutto di un prezioso lavoro di confronto e sintesi fra le diverse componenti della coalizione, propone per la prima volta ai catanzaresi la visione di una città unica nelle sue diversità, coniugando analisi delle criticità a concrete e differenziate azioni di intervento. Catanzaro ha il dovere di esercitare compiutamente il ruolo di capitale della Calabria per tutte le funzioni ad essa connesse. Diversi sono i crinali attraverso i quali la nostra coalizione di governo intende intervenire per assecondare le vocazioni esistenti e innestare nuovi processi di sviluppo e di moltiplicazione della ricchezza. La Catanzaro che abbiamo in mente è policentrica, non solo nei suoi insediamenti ma anche nelle sue attitudini: e per fare ciò per noi assurge a valore centrale una grande infrastruttura immateriale: l’identità. Quell’inestimabile sentimento di appartenenza a una comunità, una leva preziosa per innescare qualunque forma di cambiamento”.
Esiste la Catanzaro della cultura e dei saperi, grazie alla presenza del polo universitario e degli spazi museali ed espositivi; esiste la Catanzaro turistica, con il quartiere marinaro che fa da motore di una nuova economia; esiste la Catanzaro storica, con un piano di rilancio e recupero del centro storico e dei luoghi antichi della città; esiste anche una Catanzaro centro sanitario e dei servizi, grazie alla presenza della Cittadella regionale, di importanti uffici regionali e del variegato mondo legato alle professioni sanitarie”.
Il nostro assillo è liberare le energie nascoste: crediamo sia un dovere di tutti contribuire alla crescita della propria città e ribadiamo con forza l’impegno a far sì che,  nel segno della collegialità e della partecipazione, i diritti di tutti non solo siano rispettati ma aiutati a crescere nel numero e nella qualità”.