Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Catanzaro – Una condivisa esperienza di solidarietà verso chi ha bisogno urgente di sostegno e desidera sempre di più una città bella, serena e sicura.

L’invito parte dall’Associazione “ Solaria” : “ Che sia ben chiaro – Non saremo più spettatori passivi o portatori di voti “-
375 0
Catanzaro – Una condivisa esperienza di solidarietà verso chi ha bisogno urgente di sostegno e desidera sempre di più una città bella, serena e sicura.

In riferimento all’iniziativa “Democrazia e Partecipazione in una politica credibile a Catanzaro- Legalità e Periferie” che si è svolta sull’incantevole spiaggia del lido Greco  a Catanzaro Lido, l’Associazione Solaria esprime una forte e riflessiva preoccupazione per una condivisa esperienza di solidarietà verso chi ha bisogno urgente di sostegno e desidera sempre di più una città bella, serena e sicura.

Nelle periferie vi è, a volte, una situazione di abbandono, degrado e occupazioni abusive. Siamo consapevoli che la gente, soprattutto in certe zone di periferia, spesso vive in un clima di paura, dove si ha timore a uscire di casa, a mandare i propri figli a scuola, o a giocare nei parchi, perfino ad aprire la porta di casa. Questo perché troppo spesso si tollerano situazioni di illegalità e gli interventi delle forze dell’ordine, da sole, non riescono fronteggiare le emergenze. Allora è assolutamente comprensibile che chi vive onestamente in questi quartieri si faccia portavoce di una protesta: la paura può diventare rabbia perche ci si sente quasi impotenti e rasseganti e non ci si fida più di nessuno. Tante le domande e gli interrogativi emersi in questo confronto pubblico. Si vuole un modo reale e concreto di darci sicurezza?

E’ possibile vivere meglio?

Vivere tutti più sicuri?

Non possiamo fidarci solo di promesse, di giochi politici superati, di personalismi autoreferenziali  o di falsi prestigiatori e mestieranti, vorremmo guardare in faccia chi si interessa del nostro vivere e del nostro abitare, senza secondi fini. Noi pensiamo che solo promuovendo competente solidarietà si faccia crescere sicurezza, perche questa solidarietà non sia episodica, ma permetta di uscire dall’emergenza e di affrontarla con il coraggio e la determinazione del cambiamento.

Vorremmo che le istituzioni promuovessero la crescita della solidarietà organizzata. Si ha bisogno che la fiducia negli’altri cresca. Per questo non si può sovrapporre la solidarietà alle esigenze di sicurezza.

Le istituzioni e la politica devono fare meglio e uscire dall’immobilismo e dalla autoreferenzialità, sostenendo la crescita di una solidarietà con una profonda aspirazione a giustizia e partecipazione.

La solidarietà si misura sul campo e non a chiacchere. Insomma, si deve far prevalere sempre il positivo sul negativo e sul degrado, l’essere costruttivi sull’essere distruttivi. Si deve, e si può, trasformare l’emergenza in risorsa. Questa è la condizione indispensabile per contrastare l’illegalità ed i reati.

Per tutelare la legalità non abbiamo bisogno di aumentare i nemici, ma di potenziare glia amici diventando un po’ tutti protagonisti solidali soprattutto nei partiti nel richiedere, con esigenza, sicurezza, giustizia, democrazia, partecipazione e prima di tutto credibilità.

Bene hanno fatto i magistrati in queste ultime settimane e noi li incoraggeremo stando al loro fianco.

Noi ci stiamo impegnando con passione politica e civile assieme ad altre associazioni perché convinti che non ci è estranea la paura di chi la vive. Noi vorremmo vedere sorgere un piano strategico metropolitano che permette di non avere più zone degradate e che veda sorgere un abitare solidale e dignitoso, promosso e condiviso con competenza e presenza di realtà sociali che vogliono condividere la giusta esigenza di una città sicura e serena.

Pertanto era doveroso da parte nostra far conoscere il messaggio positivo emerso dalle richieste di tanti cittadini che hanno partecipato e delle Associazioni che hanno aderito ( Solaria, Arte di Parte, Natura e Dintorni, Amici con Il Cuore, Asso Agri):  “NON SAREMO PIU’ SPETTATORI PASSIVI”, un messaggio che non vuole essere autosufficiente per costruire un progetto di città, ma inclusivo e di confronto con le forze sane che ci vogliono stare.

La serata si è conclusa con la bellissima presentazione del libro “I Magnifici Cinque “ di Claudio Ruga.

Infine, l’Associazione Solaria continuerà a promuovere una campagna d’ascolto nelle altre periferie e nel centro storico di Catanzaro, senza velleità, ma con lo spirito e la determinazione necessaria al coinvolgimento delle forze migliori, con la gente e per la gente. Non sarà facile combattere i falsi profeti e i mistificatori ma non ci arrederemo mai.