Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Chiesta al Sindaco un’ordinanza contro la prostituzione

,
1.01K 8

I cittadini di Lamezia Terme, in particolare i residenti del quartiere di Sant’Eufemia, registrano un imperturbabile traffico di persone dedite alla prostituzione, in particolare nella zona del parcheggio dove è collocata la vecchia locomotiva, dove codesto traffico coinvolge persone anche minori

È l’incipit di un appello al Sindaco Gianni Speranza firmato da diversi Consiglieri Comunali, con in testa Teresa Benincasa, i quali chiedono “un intervento di riqualificazione che vigilando sul transito delle vetture dia sicurezza agli utenti del’unica area pubblica di parcheggio,anche introducendo il pagamento di tariffe orarie per i non residenti e la vigilanza del corpo di Polizia Municipale o altri che operano in regime di convenzione”. Per i firmatari la prostituzione lungo le strade di Lamezia Terme cresce giorno dopo giorno per cui si chiede al primo cittadino di “dare seguito ai numerosi esposti, nonché lamentele e richieste di intervento avanzate da parte della popolazione” Nello specifico, la richiesta  quella di adottare una ordinanza simile a quella assunta dai Commissari prefettizi al Comune di Corigliano, contingibile ed urgente “per prevenire ed eliminare gravi pericoli e comportamenti che minacciano la sicurezza e l’incolumità pubblica, offendono la pubblica decenza e, soprattutto, ledono i diritti di libertà, dignità ed integrità della persona”

  • Mi sembra una crociata davvero iniqua! Che dire e che fare, allora, con chi si prostituisce politicamente pur di mantenere la poltrona sotto le chiappe? Ma lassatele campà!!!

  • ma che aspettate lo abbiamo anche detto in una trasmissione televisiva, anche un po censurata. S.eufemia è stanca dal degrado che c’è.e per favore non chiamatela piu’ quartiere, ma Lamezia Terme centrale, come è sempre stata chiamata.

  • Francostars

    Affermo che le Ordinanze Sindacali ed i Regolamenti di Polizia Urbana devono essere conformi ai principi generali dell’Ordinamento, secondo i quali la prostituzione su strada non può essere vietata in maniera vasta ed indeterminata. Di conseguenza, i relativi verbali di contravvenzione possono essere impugnati in un ricorso. In più per le medesime ragioni, i primi provvedimenti suddetti non possono essere emessi per problematiche permanenti ed i secondi non possono riguardare materie di sicurezza e/o ordine pubblico.

  • Provocatori!

  • Spiegatemi bene nn ho capito. Cosa si è chiesto?

  • Assai ce ne fotte

  • Quante segnalazioni e quanti anni sono dovuti passare per cercare qualche soluzione!!! Ma ci credo poco!!!

  • …troppe facce losche nei consigli comunali, ordinanza subito!!!