Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Consiglieri in movimento per il Consuntivo 2013

Il 15 luglio si torna in aula
,
749 0

Il nuovo Presidente del Consiglio, Francesco Grandinetti, convoca per martedì 15 luglio il Consiglio Comunale avente come unico punto all’ordine del giorno “Proposta di deliberazione n.1266 del 09.06.2014 ad oggetto: Approvazione Rendiconto esercizio 2013”. Si tratta di una seconda convocazione, giacchè, limitatamente a questo punto all’o.d.g., la seduta del 30 giugno,aggiornata al primo luglio, è risultata deserta per mancanza di numero legale.

Dalle ore 16:00 in poi, nella Sala inaugurata dal Presidente Napolitano, si decideranno le sorti dell’attuale Amministrazione Comunale, anche se Speranza non dovrebbe aver particolari difficoltà politiche a superare anche questo impasse. Assicurati i voti del Terzo Polo e di Teresa Benincasa (facenti parte della nuova maggioranza uscita a dicembre dall’approvazione del bilancio), un’apertura verso la conclusione  naturale del mandato di Speranza sembra averla fatta anche Nicola Mastroianni, eletto nelle liste del Pdl ed ora facente parte del gruppo misto. Grandinetti ha espresso l’intento di coinvolgere maggiormente i consiglieri comunali, una sorta di grande coalizione lametina che tracci il canale guida su cui Speranza dovrà condurre la città fino alle prossime amministrative (primavera 2015). A convincersi di un simil progetto politico sembra esser stato Bruno Tropea, il quale ha già votato con la maggioranza in occasione dell’elezione di Grandinetti a  Presidente del Consiglio. Per Tropea si tratterebbe di un ritorno. Eletto nelle liste civiche a sostegno di Speranza, in un secondo momento passato all’opposizione formando il gruppo consiliare degli ex sostenitori, ovvero “Lamezia Indipendente”.

Per Speranza, dunque, nessun problema, sempre che il Pd sia d’accordo. Rimangono ancora forti, infatti, le stilettate di Petronio, capogruppo democratico,  il giallo dei voti mancanti nella elezione di Grandinetti, nonché si è in attesa dell’ennesimo, e crediamo ultimo, rimpasto di giunta. Francesco Muraca ha da poco sciolto la riserva ed accettato l’incarico, mentre è da vedere chi lascerà la compagine amministrativa (i nomi che circolano sono Liotta, Cicione, Crimi) e  se quello del medico oculista sarà l’unico ingresso. Ad attendere tutte queste evoluzioni è anche Marisa Putrino che, con i suoi 221 voti, è la prima dei non eletti nella lista del Partito Democratico, dunque pronta a subentrare a Muraca proprio nel prossimo Consiglio Comunale. La sua surroga, però, è da trattarsi come argomento di prima convocazione, dunque saranno necessari 16 consiglieri per vedere la new entry tra i banchi della maggioranza.
Martedì ne sapremo di più, o forse anche prima.