Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Continua a macinare vittorie la Yamamay Lamezia

,
658 0

Non si ferma nemmeno sulla Torretta di Crucoli la marcia della Yamamay Lamezia che come un rullo compressore passa sul campo della Fidelis e consolida la sua posizione di leader della classifica. La squadra di Rino Guzzo conferma le previsioni della vigilia e, pur tra diverse difficoltà, passa a piene mani con un  secco 3-0, mantenendo così inviolata la casella dei set persi. Cosa che non fa la diretta concorrente Ekuba Palmi, che lascia un set alla Costa Viola e perde terreno nel relativo quoziente rispetto alla formazione biancorossa. Le due formazioni rimangono comunque a punteggio pieno e guardano tutti dall’alto sulle retrovie in cui si infiamma lo scontro con Pizzo, Futura RC e Crotone che risalgono la china.

La formazione lametina si presenta a Torretta a ranghi ridotti per le improvvise defezioni di Schirripa, Doretto, Ruberto e Perri, ma con il sestetto titolare in piena efficienza. Per cui in campo va la diagonale sudamericana Flores-Oliveira, centrali Torcasio e C. Mercuri, di banda Buonfiglio e Cirifalco con Spaccarotella libero. Dall’altra parte Marco Bastone schiera l’ex Crotone Silvia Reale in diagonale con Sposato, la lametina Costanzo e Lettieri di banda,  Cavallaro e Pugliese centrali con libero l’ex Crotone Stasi.

Si parte subito con un attacco chiuso dalla Buonfiglio  a cui risponde Cavallaro; lametine che allungano e padrone di casa che non mollano. Dopo il 5 pari il primo break che sembra indirizzare il set. 5-0 per le biancorosse che per vanno avanti 10-5 ma perdono la bussola concedendo tre errori gratuiti che consentono la rimonta alle canarine. Sul 10-10 altro allungo con parziale di 11-3 che in pratica mette la parola fine al parziale anche se, le padrone di casa, hanno il tempo di mettere in cascina qualche punto, che unito ai nove errori-punto delle lametine, limita il passivo a quota 18.

Nel secondo parziale Guzzo chiama in causa la seconda palleggiatrice De Sando che sostituisce la Flores. Le lametine cominciano subito il bombardamento e per le padrone di casa la vita si fa dura. Bastone è costretto a chiamare due time-out per cercare di arginare gli attacchi lametini ma c’è poco da fare con il punteggio che sale sul 4-19 con Guzzo che nel frattempo ha mandato in campo anche Lalla Mercuri al posto di Cirifalco. Anche Bastone a questo punto da spazio alle giovani del vivaio con l’ingresso di Maida, Gangale e Parise. Set che si chiude sul 8-25 con più errori biancorossi che punti avversari.

Terzo set sulla falsariga del secondo con De Sando e Lalla Mercuri, ottima la loro prova, che rimangono nel sestetto titolare. Yamamine che imperversano con punteggio che allarga la forbice sul 6-19 grazie anche a tre aces consecutivi della De Sando. Prima di chiudere set e partita le biancorosse si concedono qualche distrazione che consente alle giovani della Fidelis di prendersi qualche punto ed arginare a quota 12 il distacco da Torcasio e compagne