Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Continua il tour del candidato della coalizione di centrosinistra Vincenzo Antonio Ciconte

307 0

Continua il tour del candidato della coalizione di centrosinistra, Vincenzo Antonio Ciconte, in vista delle elezioni amministrative dell’11 giugno.

Nel corso delle tappe con candidati, cittadini e sostenitori al centro del confronto il programma elettorale.
Di particolare interesse, in queste ore, sono i temi del sostegno all’infanzia, ai giovani e alle forme di partecipazione che la futura amministrazione predisporrà per agevolare la cittadinanza attiva.
Ciconte sta evidenziando come una lunga parte del programma sia dedicata al benessere dei bambini, visti i dati dell’Istat che testimoniano dal 2012 a oggi una decrescita costante della fascia 0-15 anni (da 15.610 a 11.939) e l’aumento degli over 65 (da 14.404 a 18.832).
Il modo per realizzarlo, ovviamente, si lega a numerose proposte, dal momento che è preciso obiettivo della coalizione, introdurre ogni misura possa avere a cuore il benessere di un bambino: puntare sulla scuola, sul potenziamento e la riqualificazione dell’edilizia scolastica e, nello stesso tempo, incentivare sane forme di collaborazione scuole-Comune, prevedendo l’apertura degli istituti, oltre agli orari scolastici, per laboratori didattici e attività ricreative, con l’aiuto delle associazioni.
Gli spazi verdi e i luoghi di aggregazione sportivi della città, inoltre, saranno migliorati e oggetto di una manutenzione costante, sottraendoli alle attuali condizioni di degrado e incuria. Si è pensato a forme di coinvolgimento della cittadinanza per la loro cura, in modo da assicurare servizi e, nello stesso tempo, mettere in campo preziose forme di collaborazione cittadini-istituzioni.
Ciconte ha ricordato come nell’ultimo rapporto “Le equilibriste” di Save the children abbia messo in evidenza come a Catanzaro solo 2 bambini su 100 vengono accolti negli asili nido, mentre la soglia minima imposta dall’UE è di 33 bambini su 100. Da questi numeri, dunque, emerge un’evidente necessità di aprire nuovi asili nido pubblici per colmare i parametri europei e gli attuali standard di Catanzaro.
Dall’11 giugno, inoltre, verrà incentivato tutto ciò che rappresenta un capitale umano di cui la città non può fare a meno: le numerose associazioni che animano la città, da cui non possiamo fare a meno per far crescere il capoluogo.