Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

“Coronavirus” fa la prima vittima tra gli infermieri impegnati nella emergenza-

434 0
“Coronavirus” fa la prima vittima   tra gli infermieri impegnati nella emergenza-

Si verifica la prima vittima  tra  gli operatori tecnici impegnati negli ospedali per far fronte agli attacchi del “coronavirus” , a dimostrazione di quanto sia totale, universale il rischio mortale per contagio: aveva 47 anni, in servizio al centro dell’emergenza coronavirus, dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Già alcune notti fa la centrale – che raccoglie le chiamate di emergenza anche da Brescia e Sondrio inoltrate dal 112 – era stata chiusa e sanificata, anche perché altri operatori avevano accusato sintomi ed erano stati a casa. Le chiamate erano state dirottate ad altre centrali lombarde.

E’ una situazione che si sta facendo giorno dopo giorno sempre più insostenibile, dove la Regione maggiormente colpita è la Lombardia:, con  11.685 positivi in Lombardia, con un incremento di 186; ci sono 4898 persone ospedalizzate con 463 persone in più. Le persone in terapia intensiva sono 732, con un incremento di 85 e i decessi 966, 76 in più.

In Calabria il totale di positività risulta essere ad oggi 38, mentre le persone negative sono 384.

Da Fonte ANSA ricaviamo questi altri dati sul “ corona virus” : i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 6 in reparto; 1 in rianimazione; Cosenza: 6 in reparto; 2 in rianimazione; 2 in isolamento domiciliare; Reggio Calabria: 6 in reparto; 6 in isolamento domiciliare; 1 guarito; Vibo Valentia: 3 in isolamento domiciliare; Crotone: 5 in isolamento domiciliare.
I soggetti in quarantena volontaria sono 3668, così distribuiti: Cosenza: 1200; Crotone: 195; Catanzaro: 450; Vibo Valentia: 373; Reggio Calabria: 1450.
Le persone giunte in Calabria negli ultimi quattordici giorni, dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 5672.