Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Cresce in Calabria l’attesa per il concerto di Fabio Concato a CETRARO.

Nei prossimi giorni anche Xantonè Blacq e Gianluca Guidi-
,
417 0

Cresce in queste ore, in tutta la Calabria, l’attesa per i concerti clou dell’intensa settimana cetrarese del XVI Peperoncino Jazz Festival, che dopo un ricchissimo week end all’insegna del “Cetraro Jazz” – iniziato con l’applaudita esibizione di Daniele Scannapieco e del suo travolgente trio pianoless Dirty 3, proseguito all’insegna della musica d’autore con Maurizio Morante, supportato per l’occasione da una strepitosa band di otto elementi capeggiata da Roberto Musolino e conclusasi all’insegna dei ritmi brasiliani, con il tributo all’indimenticabile Elis Regina a firma degli Agora Tà – si appresta a vivere un’altra appassionante “tre giorni” di grandissima musica nell’elegante contesto del Porto Turistico.

In questa magnifica cornice scenografica, che gli anni scorsi ha ospitato i memorabili concerti di Stefano Bollani, Enrico Rava, Danilo Rea, Gino Paoli, Gegè Telesforo e Nino Buonocore, infatti, da DOMANI sera (lunedì 21) a mercoledì 23 agosto prossimi si svolgerà la prima edizione di “Buona Vita!” (Festival della Sostenibilità e dell’Innovazione), evento ideato dal vulcanico direttore artistico del Peperoncino Jazz Festival Sergio Gimigliano, fortemente voluto dal Sindaco Angelo Aita, dall’Assessore alla Cultura Fabio Angilica e da tutta l’amministrazione comunale di Cetraro e realizzato con fondi della Regione Calabria destinati alle iniziative culturali 2017 in quanto inserito (così come anche il “Cetraro Jazz”), nella “Settimana della Cultura Benedettina”.

Sulla banchina sinistra di quello che in pochi anni, anche grazie all’impegno costante e appassionato e alla lungimiranza di un sindaco illuminato quale è stato Giuseppe Aieta (che tuttora continua a farsi portavoce delle esigenze della cittadina tirrenica e di tutto il territorio della costa orientale calabrese in qualità di consigliere regionale e presidente della Commissione Bilancio della Regione Calabria), ha saputo conquistarsi il ruolo di Porto Turistico più importante e attrezzato del Tirreno Cosentino, domani sera alle ore 22.30 si esibirà una delle più belle certezze della musica d’autore italiana: Fabio Concato, artista che nel corso degli anni ha saputo ritagliarsi uno spazio importante nel panorama musicale nazionale per le sue canzoni, narrando in modo molto personale le piccole, grandi storie della quotidianità.

Nostalgie, ricordi, speranze, rivelazioni e confessioni appena delineate, lampi d’allegria contagiosa e momenti di grande tenerezza popolano il mondo delle sue canzoni, simili a foto, illustrazioni e annotazioni, in un diario della memoria che è sempre riuscito a fare breccia sia nell’immaginario che nella sensibilità del pubblico.

In occasione della prima delle tre tappe del Peperoncino Jazz Festival all’insegna del nuovo festival “Buona Vita!”, Concato, autore, nel corso della sua lunga e prestigiosa carriera, di brani memorabili come “Una Domenica Bestiale”, “Fiore di Maggio”, “Rosalina” e molti altri, salirà sul palco insieme al trio del pianista Paolo di Sabatino (con Marco Siniscalco al basso e Glauco Di Sabatino alla batteria) per presentare “Gigi”, suo ultimo lavoro discografico dedicato al padre, che, facendogli ascoltare tanto jazz e la migliore musica brasiliana negli anni dell’infanzia e dell’adolescenza, ha contribuito inconsapevolmente alla nascita di un grandissimo Artista.

E’ sempre l’amore il grande motore creatore di tutto. A questa regola non fa eccezione la musica.

E proprio l’amore del pianista Paolo Di Sabatino per le canzoni di Fabio Concato è la genesi di questo progetto: nel 2011 il giovane musicista abruzzese, artista poliedrico e sensibile (pianista, compositore ed arrangiatore che vanta prestigiose collaborazioni internazionali), invita Fabio a partecipare al suo album “Voices”, non facendosi sfuggire l’occasione di proporgli di rivisitare una manciata dei suoi successi e di vestirli con arrangiamenti e sonorità vicine al jazz acustico.

Da allora, si alternano numerosi concerti, uno più emozionante dell’altro, che portano ad immortalare questo connubio artistico, trasferendo di fatto ad un pubblico sempre sensibile ed attento la magia che si rinnova ad ogni live.

Nel corso della serata, realizzata con il fondamentale supporto logistico del Grand Hotel San Michele, come nella migliore tradizione del Peperoncino Jazz Festival – evento che con la sua formula di rassegna musicale itinerante nelle più belle località calabresi (una trentina i paesi coinvolti), con un cartellone di altissimo livello artistico (tra gli oltre 200 ospiti di questa XVI edizione, The Manatthan Transfer, Diane Schuur, Antonio Sanchez, Andy Sheppard, Robertinho De Paula, Denise King, Fabrizio Bosso ecc.) e tanti eventi culturali correlati si sta confermando, tappa come tappa, come uno dei più importanti eventi del Sud Italia – grazie ai sommelier professionisti della F.I.S. (Fondazione Italiana Sommelier) sarà possibile degustare i migliori vini calabresi (in particolare quelli delle Cantine Statti e Barone G. R. Macrì) in abbinamento ai prodotti da forno del rinomato Panificio di Cuti.

Dopo questo primo concerto nel segno del festival “Buona Vita!”, per il quale in queste ore stanno andando letteralmente a ruba i biglietti (acquistabili, al costo di 15 euro, in prevendita oltre che in tutti i punti di prevendita abituali del PJF, anche on line su www.inprimafila.net e nei circuiti DIY Ticket), la settimana cetrarese di grande musica proseguirà con il concerto del portentoso pianista Xantoné Blacq (artista che si è fatto apprezzare a livello internazionale per le tante, importanti collaborazioni e soprattutto affiancando per anni la stella Amy Winehouse), che a capo del Three Project martedì 22 agosto alle ore 22.30 proporrà una coinvolgente serata (ad ingresso libero, come anche quella del giorno successivo) all’insegna del soul e del funky più black, mentre in chiusura, mercoledì 23, il grande palco allestito sulla al Porto turistico cetrarese (luogo da cui, metaforicamente, da alcuni anni a questa parte, oltre alle barche salpano anche bellezza e cultura), costituirà il magnifico scenario della performance del grandissimo attore e cantante Gianluca Guidi, impegnato, per l’occasione, in un intenso Omaggio a Frank Sinatra.

Nei giorni seguenti, poi, dopo una breve incursione di due giorni nel cuore del Pollino (con i concerti dei Nuevo Mas in programma a Civita il 25 agosto e di Salvatore Russo a Saracena il 26), il festival organizzato dall’Associazione culturale Pìcanto con il contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria (progetto presentato a valere sull’avviso pubblico relativo agli eventi culturali nell’ambito dei Fondi PAC 2017), degli enti Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di 30 comuni e di importanti sponsor privati (primo fra tutti Banca BPER e poi Confindustria Cosenza, Agis e Anec Calabria, Gas Pollino, Pollino Gestione Impianti, Ottica Di Lernia, Montagna Srl, La Pietra Srl ecc.) e con i patrocini del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America, della Reale Ambasciata di Norvegia, di FAI e UNWTO, tornerà sul Tirreno con le tre super tappe praiesi in programma nei giorni 28, 29 e 30 agosto in Piazza L. Sturzo e realizzate in joint-venture con il Praia Jazz di Umberto Napolitano, di cui saranno protagonisti, rispettivamente, Vuelvo al Sur & Gianfranco Campagnoli, Fabrizio Bosso & Julian Oliver Mazzariello e il trio di Walter Ricci.

Il lungomare della bella Diamante, cittadina che nel lontano 2002 ha dato i Natali al festival musicale più piccante d’Italia, invece, sempre il 30 agosto, ospiterà i travolgenti Sing Swing, mentre il giorno seguente toccherà ai Toca Tango.

Prima del gran finale all’insegna del IV Calabria Jazz Meeting (congresso annuale degli operatori del settore jazzistico della regione), infine, il 3 settembre la cantante americana Joy Garrison (figlia del leggendario Jimmy) infiammerà il pubblico di Schiavonea nella serata realizzata in collaborazione con CoriglianoCalabroFotografia e il 28 il pianista Francesco Scaramuzzino presenterà il suo ultimo cd, “The Flowing”, nella sua Lamezia Terme.