Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Cristiano:revocare la circolare sui libri di testo

Lo chiede il consigliere comunale di Mtl al sindaco Speranza invitandolo a rispondere ad una serie di quesiti su fondi impiegati
618 1

“La vicenda dei libri di testo per le scuole primarie da far pagare ai cittadini con un ISEE superiore a 4000 euro, si tinge sempre più di lati oscuri che a questo punto oltraggiano l’intelligenza dei lametini”. Lo scrive in una nota il consigliere Massimo Cristiano.

Dopo una proficua interlocuzione telefonica, il  Presidente del consiglio comunale Francesco Grandinetti ha appositamente indetto per venerdì alle ore 09.30, la commissione consiliare servizi sociali convocando gli  autori di questo atto a dir poco scellerato, ovvero il Sindaco, l’assessore Crimi, e la dirigente Bambara, per chiederne la revoca, anche se sinceramente andrebbero “revocati”  loro stessi.

Il quadro è evidente, massimo_cristiano_mtl_400questi sono i primi effetti  negativi prodotti dall’ attuale  amministrazione, danni amministrativi e politici,   che si ripercuoteranno per i prossimi 10 anni, e che tarperà le ali alla prossima amministrazione comunale, un buco di bilancio di oltre 3.200.000 euro certificato, un dissesto nei fatti( cosa diversa dall’ istituto del dissesto)  che impone un taglio dei servizi non indifferente, un buco nato e cresciuto negli uffici di via Perugini per effetti di una politica amministrativa spendacciona e costosissima , che fino a pochi mesi fa annoverava dirigenti comunali nominati dal Sindaco che guadagnavano fino a 10.000 euro al mese, senza produrre un “tubo” per la collettività,  quindi tutte colpe non imputabili a nessuno se non a questa amministrazione di centro sinistra PD-SEL- allargata a forze che sulla carta erano opposizione e invece hanno svenduto la città per un posto al sole(leggasi poltrona).

Si parla di cifre e per continuare a mantenere il servizio dei libri di testo gratuiti servono all’ incirca 100.000 euro, le domande sorgono spontanee perché solo un mese fa le forze politiche di centro sinistra allargato alla lista Grandinetti hanno preferito finanziare anche la piscina comunale agli immigrati clandestini con un finanziamento di ben 65.000 euro(progetto due soli)?

Perché da vent’anni continuate a finanziare associazioni che operano a Scordovillo per 100.000 euro all’ anno?

Perché vengono apportati dei tagli nei capitoli di bilancio 2014 quando ancora il bilancio deve essere approvato?

Perché arrivare sempre con l’acqua alla gola, ovvero a fine  scadenza per approvare il bilancio di previsione?

Risponda a queste domande caro Sindaco.

Sento spesso il ritornello banale di non alimentare guerre tra persone bisognose, ma a molti radical chic anche di centro destra voglio ricordare che in questo momento indirettamente sono  i massimi esponenti istituzionali  del comune che stanno  attuando delle scelte scellerate,  privilegiando   rom ed extracomunitari e  discriminando i bambini lametini, è  proprio il caso  di dire “la piscina agli immigrati clandestini SI il libri di testo ai bambini lametini NO”.

Per questo motivo ci batteremo affinchè tutto venga riportato sulla retta via e vengano tutelati i lametini al cospetto di chi vien da fuori, se dovete tirare la cinghia per i danni provocati dai voi stessi  il sottoscritto che fa parte del Movimento Territorio e Lavoro lavorerà incessantemente affinchè i diritti siano garantiti alla famiglie lametine che pagano le tasse, o che pur volendo ma non può pagarle e vive sotto la soglia di povertà.

“Chiedo al Sindaco di non giocare con le parole, fare meno chiacchiere, meno tatticismi, e di revocare nel più breve tempo possibile la circolare del 13 dicembre a firma della dirigente Bambara” conclude nella nota il consigliere Cristiano.

 

  • celeste76

    …… piscina comunale agli immigrati clandestini? STIAMO SCHERZANDO!

    A noi italiani solo doveri e tasse da pagare e a loro solo privilegi!!!!!!! BASTA