8.5 C
Comune di Lamezia Terme
domenica, Aprile 11, 2021

Firmato il Gemellaggio tra i borghi dei 5 Comuni di Monte Contessa e la Sila con San Giovanni in Fiore

  Grande successo e grande partecipazione per  il Gemellaggio culturale  di  Martedì 9 Agosto. Da  San Pietro a Maida città dell’Olio di oliva  è partita  le  Comunità  dell’ Unione dei Comuni Monte Contessa  per  l’importante firma del  Gemellaggio  con la Sila e San Giovanni in Fiore.  Ad accogliere le comunità   c’era la dott.ssa Antonella Prosperati autorevole guida turistica che ha illustrato le  bellezze dell’ Abazia Florenze e della Capitale della Sila. Dopo la visita alla città  tutta l’amministrazione comunale  guidata dal sindaco Giuseppe Belcastro ha accolto i partecipanti nel  Museo Demologico per la Cerimonia ufficiale del Gemellaggio  promosso dall’Ass. Cult.   Aliante Mediterraneo. Per l’occasione  c’è stato lo scambio  dei Cesti Culturali ricchi di sapori e saperi di Monte Contessa  e della Sila.   Oltre al premiato e nobile olio  sampietrese  e  ai  vari prodotti  dell’artigianato locale dell’Unione,  i  Cesti contenevano anche poesie e  libri che raccontano il territorio e i calabresi,  proprio per sottolineare l’importanza della cultura nei processi di valorizzazione territoriale.

il Presidente di Aliante Mediterraneo Nico Serratore
Nico Serratore

Ad aprire la Cerimonia il Presidente di Aliante Mediterraneo Nico Serratore che  emozionato a ringraziato tutti i collaboratori  soffermandosi  sul fatto che ci sono strade che conosciamo bene e  che portano fuori dalla Calabria ma che è arrivata l’ ora di soffermarci e percorrere strade che portano all’interno della nostra regione per ripartire da noi stessi. Una firma che arriva dopo lunghi mesi di lavoro tra Aliante Mediterraneo  e le varie istituzioni e associazionismo  del territorio lametino e silano. Una firma  per far conoscere e incontrare di più i territori, la storia, le eccellenze e le comunità Calabresi. Il Sindaco di San Giovanni in Fiore soddisfatto dell’incontro ha apprezzato lo sforzo dell’iniziativa dichiarando che la comunità silana sarà presente il 17 settembre prossimo a San Pietro a Maida in occasione della finalissima di “Floreando” Festa del Turismo e dell’Ambiente Calabria. Il presidente dell’Unione dei Comuni Pietro Putame ha  sottolineato l’importanza di questo gemellaggio che può innescare importanti progetti futuri fra due aree calabresi potenzialmente ricche ma segnate da  una forte emigrazione.

Il vicesindaco e assessore alla cultura di Curinga Patrizia Maiello ha elogiato il lavoro di organizzazione e coordinamento  di Nico Serratore   per lo straordinario impegno nel campo della valorizzazione territoriale  e culturale e  ha proseguito soffermandosi sulle straordinarie e suggestive  bellezze paesaggistiche  e artistiche del comune di Curinga sospeso tra natura e cultura.  Il parroco Don Fabio Stanizzo dopo aver  sottolineato il lavoro svolto dall’organizzazione  ha parlato della bellezza dell’incontro umano capace di aprirsi all’altro. L’amministrazione comunale  Sangiovannese  ha consegnato i libri sulla propria comunità e  sulla filosofia di Gioacchino da Fiore alle istituzioni dei comuni di Curinga, San Pietro a Maida, Maida, Jacurso e Cortale  sigillando il gemellaggio con la consegna di una speciale pergamena.  L’amministrazione Comunale di San Giovanni in Fiore ha consegnato  a Cristina Medaglia direttrice di Floreando  una  pergamena per il lavoro di promozione del territorio  e di incontro fra istituzioni, operatori e  associazionismo  grazie  all’idea  “Calabria 409”,  una rete  di gemellaggi con tutti  i 409 comuni calabresi. L’assessore alla cultura Milena Lopez ha sottolineato l’importanza del turismo locale dichiarando che la Calabria deve credere di più nelle proprie potenzialità e avere occhi diversi per potersi proporre al meglio.  Ha concluso gli interventi  Giovanni Talarico di Legambiente Sila che insieme a Pietro Astorino vicepresidente di Cammina Sila hanno omaggiato l’incontro con un Cesto di sapori e saperi  silani. Un grande successo e un contagioso  entusiasmo per un gemellaggio storico che promuove e tutela con azioni concrete la cultura, il turismo sostenibile, l’ agricoltura, l’ ambiente Calabria e le comunità di due grandi pezzi di territorio calabrese  che insieme raggiungono oltre 40.000 abitanti.

DSC_0153

Una giornata ricca di simbolismo che possa dare  stimolo alle  nuove generazioni  ad  investire il proprio talento in Calabria  prima di decidere di partire in cerca di nuove opportunità. Un  grande lavoro di squadra  per questo gemellaggio che apre Floreando con un periodo  ricco di convegni, laboratori,  arte,  moda, gastronomia  e musica. Tutto con l’obiettivo finale  della valorizzazione turistico-culturale della Calabria.

- Annuncio Pubblicitario-
- Annuncio Pubblicitario-

Gli articoli più letti

In Primo Piano