Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

CROSIA: nuovo atto vandalico ai danni di un amministratore

235 0

Nella notte ignoti hanno tentato di incendiare l’auto del Vicesindaco

CROSIA – Ennesimo atto vandalico ai danni di un amministratore comunale. Nella notte scorsa, infatti, ignoti in azione in Via San Francesco di Paola, nel Centro storico, hanno tentato di incendiare l’auto del Vicesindaco e Consigliere comunale del gruppo di Evoluzione, Serafino Forciniti. Lo stesso, accortosi quasi nell’immediatezza dell’accaduto, ha evitato che le fiamme avvolgessero l’intera vettura e da li provocassero danni ancora maggiori e irrimediabili alle vicine abitazioni.

Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Rossano e del Comando stazione di Mirto-Crosia che hanno avviato le indagini per risalire agli autori del gesto intimidatorio.

Unanime il coro di solidarietà dell’Amministrazione comunale per il Vicesindaco Forciniti.

«È una vera e propria escalation di atti intimidatori – dichiara il Primo cittadinoche nell’arco di pochissime settimane hanno colpito due nostri amministratori, prima l’assessore Saverio Capristo e oggi il Vicesindaco Forciniti. Entrambi impegnati nella rimodulazione e nel rilancio di settori strategici come i Lavori pubblici e l’Ambiente. Non retrocediamo di un passo rispetto a quanto stiamo facendo nel solo e totale interesse della comunità di Crosia. Abbiamo rivoluzionato il sistema ultradecennale di gestione della casa comunale e questo probabilmente da fastidio a qualcuno. Non si spiegherebbero diversamente le azioni continue di vandalismo ai danni di Assessori e consiglieri di maggioranza. Ho portato subito – aggiunge il Sindaco – solidarietà all’amico e collaboratore Serafino Forciniti, trasmettendogli la vicinanza fraterna dell’intero gruppo di maggioranza. Andiamo avanti senza timori, sicuri che questi atti non scalfiranno la nostra condotta amministrativa. Del resto – conclude Russo – confidiamo nel lavoro degli inquirenti con l’auspicio che si potrà far luce sull’accaduto per garantire gli autori di questi gesti alla giustizia».

Sull’accaduto e sulle cause che l’hanno generato, indagano i Carabinieri. L’auto è stata posta sotto custodia per rimanere a disposizione degli inquirenti. Nel frattempo, stamani (venerdì 7) Forciniti, coadiuvato dagli uffici, era già a lavoro per proseguire la sua attività amministrativa in ambito ambientale che nelle ultime settimane sta volgendo verso l’attuazione di una nuova fase della campagna per la raccolta differenziata che negli ultimi due anni, grazie proprio alla gestione virtuosa dell’Amministrazione Russo, è passata dall’8% alla soglia del 35%.