Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Crotone, sabato presidio di Azione Identitaria contro apertura hotspot

543 0

Riceviamo e pubblichiamo

Una rappresentanza di Azione Identitaria Calabria sarà in piazza a Crotone sabato 23 settembre, con un presidio con volantinaggio, per informare i cittadini sui rischi che comporta l’apertura di un “hotspot” di identificazione migranti.

La campagna di sensibilizzazione nasce dall’esigenza di mettere a conoscenza i tanti cittadini che ancora ignorano la questione e le ricadute che tale decisione avrà su tutto il territorio crotonese.

Verrà spiegato che cosa è un “hotspot” in teoria e come, invece, si è sempre concretizzato nella realtà, facendo riferimento soprattutto a quello di Lampedusa che ha trasformato l’isola in una vera bomba sociale ad orologeria e che, finalmente, col nuovo sindaco sta trovando la sua ufficialità denunciandone i disagi ed i rischi per la sicurezza di tutti i lampedusani.

La stessa amministrazione Pugliese, per voce del vicesindaco Cosentino, aveva inizialmente rigettato l’ipotesi di un centro di identificazione sul porto di Crotone e poi invece ha rilanciato in maniera subdola annunciandone la prossima apertura, adducendo a giustifica mielosi ed insensati quanto inutili discorsi atti a calmare gli animi di chi, consapevole dei rischi, si è opposto a questa scellerata decisione sin dal primo momento.

L’importanza di informare i cittadini e di tutelare la nostra città ci vedrà, al momento, presenti in piazza della Resistenza la mattina di sabato 23 settembre dalle ore 10 alle ore 12 per gettare le basi di una seria opposizione insieme a chi è per il “NO HOTSPOT A CROTONE”.

Paola Turtoro, Portavoce regionale “Azione Identitaria Calabria”