Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Da Claudia Koll, attrice dell’eros, a Suor Anna Nobili, ballerina e cubista: le testimonianze forti che attualizzano la Misericordia di Dio

2.99K 0

Praticare la via della testimonianza forte, che deriva dalle macerie della vita, è la condizione maestra per far conoscere gli insegnamenti evangelici nella totale pienezza dell’amore cristiano.

La Chiesa di Dio che è in Lamezia Terme ha indicato questa strada attraverso due straordinarie testimonianze, quali quella di Claudia Koll, ex attrice, e di Suor Anna Nobili, dell’Ordine delle “Operaie della Santa Casa di Nazareth.

Claudia Koll

Claudia Koll

Suor-anna-Nobili

Suor Anna Nobili

Due persone che hanno attraversato il buio della vita ma che hanno avuto il coraggio e la grazia non solo di essere entrate nell’abbraccio misericordioso di Dio, quanto di essersi  levata la maschera su un volto sofferente, per mostrare quello della bellezza e della rinascita a vita nuova.

E’ oggi incredibile pensare come esse siano passate dal culto del corpo a quello dell’anima-

Sia l’una che l’altra, infatti, avevano impostato la loro vita “vendendo” le loro qualità fisiche, molto particolari per presentarsi come facile esca ai dettami del sesso.

Attrice porno, una ( Claudia); cubista e ballerina, l’altra (suor Anna).

Quante persone sono state attratte dai richiami del loro corpo e dalla loro esaltazione del fisico – spettacolo!

Eppure, come Paolo a Damasco, come Sant’Agostino e come tanti e tanti altri, nell’oggi dominato anche dal sesso sono state chiamate a sconfessare pubblicamente il sesso e dire “Si” a Cristo. Ma non solo: oggi girano per il mondo non più quali messaggere del corpo spettacolo e del sesso, quanto messaggere di Dio !

Entrambe sono venute a Lamezia perché testimonino la misericordia di Dio che le ha volute per annunciare che Dio non condanna, ma aiuta, cura, rialza, riammette alla Vita.

Sono venute a Lamezia per testimoniare e perché la loro testimonianza è basata sul perdono, sulla misericordia, sull’amore, sulla grazia e non sulla punizione. La punizione non guarisce, uccide !

La Chiesa Universale non ha detto loro, ed a quanti come loro: “Tu hai sbagliato, perciò devi metterti da parte, non puoi testimoniare l’Amore di Dio perché – se lo fai – sei da scandalo!”.

Ha invece detto loro, ed a quanti come loro: “Andate ovunque a mostrare quanto buono e misericordioso è il Signore!”

Ricordo di aver chiesto a Claudia Koll: “Dopo i tuoi tanti film di eros sfrenato, avresti mai immaginato di diventare una testimone autentica di Cristo?”.

Mi rispose: “ Ma a Dio niente è impossibile, basta rifugiarsi in Lui e per Lui. Risorgendo, ha chiamato a Sé quanti erano nel peccato per restituire loro la Grazia. Ma non teniamola nascosta e riservarla per sé egoisticamente. La misericordia è per tutti !”