Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Dalla Coldiretti un invito alla solidarietà

Aiutiamo e facciamo la spesa per chi è povero e vive nelle periferie esistenziali
773 0

La  Coldiretti, sosterrà la giornata nazionale di domani sabato 14 giugno promossa dalla Fondazione Banco Alimentare; per la prima volta, una giornata di raccolta alimentare straordinaria per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla grave situazione di difficoltà di persone e famiglie.

“Questo – commenta Pietro Molinaro presidente di Coldiretti Calabria – è una delle forme di collaborazione organica per interventi di solidarietà sociale. Attraverso le nostre cooperative, consorzi e imprese agricole, mercati di Campagna Amica, domani ma anche nei prossimi giorni metteremo a disposizione del Banco Alimentare calabrese, nei centri di raccolta previsti, prodotti ortofrutticoli, che saranno destinati a enti caritativi e di beneficienza che accolgono quanti vivono in condizioni di difficoltà e nelle periferie esistenziali: indigenti, emarginati, persone escluse dai circuiti produttivi, donne vittima di violenza.

La situazione in Calabria è di vera emergenza come dimostrano anche i dati drammatici sulla disoccupazione- prosegue Molinaro – con un aumento delle richieste di alimenti e ciò significa che è necessario avere maggiori derrate alimentari per fare fronte a vecchie e nuove povertà.. L’appello che rivolgiamo è di fare insieme e di più, poiché la crisi generale offre anche in Calabria paradigmi di solitudine e sofferenza di fronte ai quali non possiamo certamente rimanere a guardare. Invitiamo quindi, tutti anche a voler contribuire a donare prodotti ai volontari del Banco Alimentare che saranno presenti nei negozi e supermercati.

“Siamo orgogliosamente una regione agricola, – conclude Molinaro – e faremo con impegno la nostra parte, conosciamo il territorio e le tante situazioni di difficoltà presenti e contribuiremo a essere veicoli di solidarietà che, come tutti sappiamo,  non basta mai. Sollecitiamo altresì il governo nazionale a presentare al più presto all’Unione Europea un nuovo piano di aiuti operativo per gli aiuti agli indigenti.