Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Dati significati emersi dalla lotta alla criminalità

Le cifre fornite dalla DIA riguardano il semestre luglio-dicembre 2013
708 0

Sono dei segnali indicativi ma decisamente confortanti quelli che sono stati resi noti dalla DIA a proposito delle denunce esposte per il reato di associazione mafiosa, dati che si rifanno al semestre luglio-dicembre 2013 e che ne dimostrano un sensibile calo.

“Nel biennio 2012-2013, le segnalazioni riferite invece al reato di associazione a delinquere semplice (416 c.p.) – precisa la Dia – hanno fatto registrare il valore minimo e sono in progressivo calo dal primo semestre del 2012″. Al contempo, però, la Dia fa presente che “la pressione estorsiva esercitata sul territorio calabrese dai sodalizi criminali registra nell’ultimo semestre preso in esame il valore più basso del triennio 2011-2013”. Si tratta “di un dato significativo – rimarca la Dia – anche se ancora parziale e comunque lungi dall’essere rappresentativo della totalità del fenomeno, caratterizzato da aspetti sommersi d ben maggiori dimensioni”.

I danneggiamenti denunciati in Calabria nel semestre luglio-dicembre 2013 sono stati invece 4.355, cifra analoga al semestre precedente, mentre gli incendi dolosi quale forma di danneggiamento si presentano in calo rispetto ai periodo precedenti con 507 casi “attestandosi sul valore più basso tra quelli registrati nell’ultimo triennio”.

Calano anche le segnalazioni in ordine al reato di riciclaggio, mentre gli omicidi consumati e tentati in Calabria nel semestre preso in esame sono stati rispettivamente 19 e 28, in calo rispetto ai semestri precedenti.