Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Dopo tutto si voterà il 23 novembre, la Stasi ha proposto alla Corte

Predisposti atti e intese con gli organismi competenti per organizzare al meglio le consultazioni. Il 15 settembre il decreto d'indizione
681 0

La Presidente della Regione Antonella Stasi in riferimento alla data per il rinnovo del Presidente della Giunta e del Consiglio regionale, comunica di aver scritto al Presidente della Corte d’Appello di Catanzaro: “Facendo seguito alla prima nota trasmessa in data 13.8.2014 (prot. 261316) e considerato che le dichiarazioni di adesione alle elezioni primarie hanno fatto slittare la data originariamente indicata per il 12 ottobre 2014, vista altresì l’ordinanza del TAR Calabria n. 472 antonella-stasidel 4.9.2014 che ha disposto di adottare il provvedimento di indizione delle consultazioni elettorali entro dieci giorni dalla comunicazione della stessa, questa Presidenza intende adottare il decreto di indizione delle elezioni per il rinnovo del Presidente della Giunta e del Consiglio regionale della Calabria, per la data del 23 Novembre 2014, prima data utile per l’espletamento degli adempimenti procedurali, anche alla luce delle modifiche alla legge elettorale regionale in discussione presso il Consiglio regionale nella seduta dell’11.9.2014, volte ad evitare il prosieguo del giudizio di legittimità costituzionale pendente. Ho scritto, inoltre, al Prefetto di Catanzaro poiché a norma dell’art. 2 della L. 108/1968 ‘La determinazione dei seggi del consiglio regionale e l’assegnazione di essi alle singole circoscrizioni sono effettuate con decreto del Commissario del Governo da emanarsi contemporaneamente al decreto di convocazione dei comizi’. Il decreto di indizione delle elezioni, ai sensi dell’art.1 bis della legge regionale 7 febbraio 2005, n. 1 e s.m.i., acquisiti il parere del Presidente del Consiglio regionale e l’intesa con il Presidente della Corte d’appello di Catanzaro, già richiesti, sarà presumibilmente adottato in data 15.9.2014 e pubblicato nelle forme di legge.
Ho rappresentato, sempre al Prefetto di Catanzaro, inoltre, la necessità di concludere con le Prefetture calabresi apposito protocollo d’intesa o altro atto negoziale equivalente che, in analogia Francesco-Talaricoagli atti stipulati per le elezioni del 2010, consenta di utilizzare il supporto logistico e professionale delle Prefetture ai fini della conduzione del procedimento elettorale.
Ho chiesto anche d’informare la Presidenza della Giunta sulle iniziative da intraprendere anche per il coinvolgimento delle altre Prefetture, rimanendo a disposizione per ogni eventuale forma di coordinamento delle attività amministrative di rispettiva competenza.Ho scritto anche al Presidente del Consiglio regionale Francesco Talarico per avere un parere sulla data ed in ossequio al principio di leale collaborazione ho informato, formalmente, il Ministro degli Interni ed il Ministro degli Affari regionali per comunicare la data. Comunico inoltre che mi è stato formalmente notificato che con riferimento al ricorso su Istanza di sospensione della legge elettorale 6/62014 n.8, il Presidente della Camera di Consiglio ha fissato discussione del giudizio per la seduta del 24 settembre”.