Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

È arrivato il Novello, difendiamolo

Domenica prossima a Sambiase una singolare iniziativa mette insieme i tre produttori di Lamezia
,
1.16K 0
Vino, vino giovane e brioso, fresco e da consumare in poco tempo. È il vino novello. Da alcuni giorni è nelle enoteche e suoi banconi dei supermercati, magari anche sulle nostre tavole. Accompagna un buon piatto forte a base di carni o di salumi e magari aiuta a mandar giù un pò di caldarroste in qualche serata fredda e umida, davanti al focolare ed in buona compagnia.
La piana di Lamezia è caratterizzata per una buona e qualitativa produzione di vino novello. È stata agli inizi degli anni novanta l’area dove per primi in Calabria hanno prodotto questa singolare etichetta.
Ne parliamo con Saveria Sesto, agronomo ed esperta di vini anche lei lametina doc come molte etichette. Insegnante per mestiere ma poliedrica donna impegnata a valorizzare le produzioni calabresi e le tipicità territoriali. Spesso ha lanciato iniziative singolari con i giovani e ha cercato di valorizzare il vino e i vitigni antichi. Ha scritto per molte riviste specializzate del settore, all’attivo anche qualche libro, una parentesi politica. Ma il suo impegno ritorna all’origine.
È presidente dell’associazione “L’albero della vite” che si occupa di cultura enologica ed avvia alla degustazione appassionati e curiosi  che vogliono approcciarsi al vino e lavora per accrescere la consapevolezza del patrimonio enoico.
Mentre scriviamo è partita per ritirare un premio che riconosce il suo impegno nel settore. Tra le cose che ama ricordare delle  sue attività, il risultato piu’ prestigioso nel 2009  come miglior giudice al concorso internazionale “Selezione del sindaco- Citta’ del vino”, è tecnico responsabile sala degustazione dello  scorso anno in questo stesso concorso tenutosi a Bolzano. Infine coordina l’associazione Città del vino in Calabria.
Quando nasce nell’area di Lamezia il primo Novello?
Nel 1991 sull’onda di una Calabria che si avvia a questa produzione e produce in quell’anno 18.000 bottiglie , destinate poi a crescere nel 2007  con 15 aziende  che producono 120.000 bottiglie  e poi inizia una flessione che arriva a 80.000 bottiglie nel 2011. Al 2014 non so darti un dato preciso e certo, perche’ nessuno ti fornisce numeri o fa ricerche, possiamo presumere.
Quali sono le caratteristiche di questo vino?
Vino fruttato prima di tutto, con sentori di frutti di bosco, dal colore accattivante  per i suoi riflessi violacei , dal gusto morbido  con tannini non aggressivi, vivace al gusto, fresco,vinoso.
E’ la   macerazione carbonica che  porta alla migrazione-dissoluzione di  tutti   i   componenti   delle   bucce  che si  solubilizzano   nel   mosto  arricchendolo  di profumi  varietali,  di polifenoli, sostanze azotate e  sali minerali che conferiscono pienezza al vino.
Possiamo stimare la produzione media nel nostro areale lametino?
A Lamezia arriviamo a 40.000 bottiglie tra i 3 produttori ( Lento, Statti, Davoli)
Cosa bisognerebbe fare per promozionare meglio questa risorsa e questo prodotto?Sesto_Vino_Degustazione
Sulla risorsa vigneti e vino tanto da fare, dalla sostenibilita’ ambientale, alla difesa delle superfici vitate , all’immagine , alla ricerca . Quanto al novello si puo’ difendere questa produzione, magari su questi livelli e puntare sui punti di forza ( vino d’apertura annata per i vini piu’ importanti, la difesa di tradizione, l’utilizzo dei vitigni locali  Gaglioppo, Greco nero spesso in uvaggio  da Merlot , liquidita’ per le aziende)
Tu hai organizzato un’iniziativa per i prossimi giorni?
Il prossimo 16 novembre a Sambiase di Lamezia. Un aperitivo con i tre novelli dando la parola ai produttori di Lamezia, anche per dare peso a quest’area che rischia di essere surclassata rispetto ad altre aree viticole che dimostrano dinamismo e pluralita’.