Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Elezioni regionali, i capigruppo del centrodestra puntano al 9 novembre

Inoltre fanno appello all'unità della coalizione per affrontare la prossima scadenza elettorale
649 0

Documento congiunto dei capigruppo alla Regione del centro destra nel quale affermano che

“la situazione politica attuale, soprattutto per quanto riguarda la data nella quale i calabresi saranno chiamati ad esprimere con il voto il loro giudizio, richiede linearità e comportamenti orientati da un sano e non polemico realismo”.

I capigruppo del centrodestra alla Regione, Gianpaolo Chiappetta (Ncd), Ennio Morrone (Forza Italia), Gaetano Ottavio Bruni (Udc), Alfonso Grillo (Lista Scopelliti) e Giulio Serra (Insieme per la Calabria) ritengono utile e corretta per le elezioni la data

 del 26 ottobre 2014 ma è di tutta evidenza che esistono ragioni e procedure concrete che la rendono impraticabile; tutti sanno infatti che, nonostante l’assenza dei principali partiti e delle coalizioni più rappresentative, il leader del movimento forza italiaDiritti Civili, Franco Corbelli, ha manifestato e confermato la propria volontà di partecipare alle primari istituite e regolamentate da una legge regionale. In ragione di ciò e tenendo conto della tempistica imposta dal combinato disposto delle leggi regionali e da quelle nazionali chiediamo alla presidente facente funzioni, Antonella Stasi, ed al presidente del Consiglio regionale, Francesco Talarico, di attivarsi e definire tutte le necessarie procedure affinché le elezioni si possano tenere nella data del 9 novembre 2014. Al presidente Talarico chiediamo inoltre l’immediata convocazione del Consiglio regionale per una seduta nella quale procedere alle modifiche della UDC_bandieralegge elettorale regionale tenendo conto dei rilievi avanzati dal Governo nel proporre impugnativa; nella stessa seduta occorrerà procedere all’approvazione di tutti quei provvedimenti già esaminati dai competenti organismi e ritenuti, nell’attuale condizione economica-sociale ed amministrativa della Calabria, indifferibili ed urgenti. Unitamente a ciò, e valutando positivamente quanto sta emergendo nel dibattito politico nazionale e regionale auspichiamo che la coalizione di centrodestra, forte di una comune visione programmatica, si presenti unita all’appuntamento elettorale; ai coordinatori regionali dei partiti di centrodestra chiediamo anche di coinvolgere i coordinatori scopelliti-ncdprovinciali in una evidente ed incontestabile considerazione, e che cioè le liste, in occasione delle imminenti consultazioni elettorali provinciali, che accompagneranno la coalizione, possano essere un elemento da valorizzare vigilando attentamente affinché non si concretizzino, sotto mentite spoglie, alleanze anomale.