Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Emergenza rifiuti a Lamezia : proprio al limite della vergogna !

476 3
Emergenza rifiuti a Lamezia : proprio al limite della vergogna !

Riceviamo e pubblichiamo

Sottopongo, al collettivo sociale, alcune foto che parlano da sole del degrado in cui siamo precipitati, esiste solo un commento :”vergogna”.

Sono soltanto una  parziale espressione dell’inciviltà che continua a dequalificare la nostra città dove i vari cassonetti pubblici, ancora lasciati  per una funzione generale di raccolta, diventano solo  un optional di chi non ha alcun interesse a rispettare le regole. Non parliamo poi degli escrementi di animali  sui marciapiedi e in mezzo alle strade. Lamezia  sta diventando il corridoio del nulla e del libertinaggio.  Quelle foto sono solo un esempio, avrei potuto riempire intere pagine dimostrando che la situazione è identica su tutto il territorio. In sintesi, il solito presuntuoso pressappochismo di chi pensa e crede d’essere il soggetto unico in diritto di esercire una soluzione interamente singola, infischiandosene,mi si faccia passare la frase anche se poco corretta, della comunità.  L’inciviltà con la storia dei rifiuti, prosegue nella sua scia di continue infrazioni che cancellano l’urbanità di convivenza  senza il  minimo ripensamento, trasformando la città in una discarica a cielo aperto, dove immondizie e altro ammorbano l’aria e deturpano l’ambiente, senza che qualcuno, che conta, intervenga a mettere la parola fine a questa corsa al nulla assoluto. Un sociale da troppo tempo turbato e sottoposto a inchieste e cadute verticali della politica, che hanno  portato,per l’ennesima volta, il comune ad essere privo di sindaco  e di consiglio, cancellati per la vergogna di scelte elettorali inquinate.

Chi  gestisce,attualmente, le stanze del palazzo comunale, non è nelle condizioni di fare in modo che lo sconcio  abbia una fine, intanto la città si trasforma,sempre più, in una cloaca, facendo svanire il pensiero  di un possibile e ricercato centro urbano erede di cultura, spettacolo e socialità. Il tutto è ’ una questione di cultura, che manca, nella maggior parte dei soggetti umani, l’interesse per il proprio ambiente e per l’igienicità della propria città.

Rispettare alcune norme importanti non è un peso, ma un doveroso impegno civico che consentirebbe  di avere quell’ordine; oggi, me lo si consenta, inesistente,perduto nei meandri del disinteresse generale.

Sollecito a conclusione, se esiste ancora una legalità,un intervento severo e deciso, per riportare la città, ad essere se stessa e non una sperduta nullità preda di mille situazioni esplodenti ed esplosive.

Gianfranco Turino – Presidenza Calabria Sociale

  • Ma ancora ci sono i cassonetti???
    La raccolta differenziata non è partita?????

  • Lo agito di questa città non mi stupisce più.

  • Qui davanti la scuola di via Amendola ieri con la ruspa avevano pulito tutto ma oggi è di nuovo pieno perché c’è un viavai di macchine e furgoni che vengono a scaricare di continuo e da ogni dove. Ma non era vietato fra le 6 e le 20? Così un giorno mi disse una solerte vigilessa.