Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Ferro, Berlusconi mi ha invitata a parlare ai calabresi che non arrivano a fine mese

Tra oggi e domani il centro destra dovrebbe sciogliere il nodo alleanze. Obiettivo liste trasparenti
649 1

Dopo la colazione di lavoro politico, che la candidata del centro destra per le elezioni regionali a governatore, Wanda Ferro ha avuto con il presidente Berlusconi, ecco alcune sue dichiarazioni rilasciate con un briciolo di emozione e di soddisfazione. Da risolvere il problema delle alleanze e la formulazione di liste pulite e trasparenti.

Il presidente Berlusconi mi ha chiesto di parlare ai calabresi, a tutti, al di là delle coalizioni. Ed è proprio quello che intendevo fare. Ha detto di avermi scelta non solo perché i dati in suo possesso dicono che ce la posso fare, ma anche perché crede molto nella presenza femminile.Mi ha anche detto due cose che mi hanno reso felici. La prima è che intende supervisionare le liste che devono essere spendibili e con la massima trasparenza. E poi si è offerto di contribuire al programma, invitandomi a tornare ad Arcore quando lo avrò ultimato per vederlo insieme a lui. Da questo punto di vista mi ha anche invitata a tenere presente i servizi sociali, esperienza che adesso sta vivendo personalmente con pienezza d’animo, tanta fede e generosità.

Per quanto riguarda la coalizione, la candidata Ferro ha detto che il nodo delle alleanze dovrebbe essere sciolto tra oggi e domani.

Da Berlusconi – ha riferito Wanda Ferro – mi è giunto l’invito a parlare a tutti i calabresi, a chi non arriva alla fine del mese, per rigenerare la Calabria con chi può portare un contributo positivo ma non momentaneo.Ho anche ricordato che sotto la mia presidenza non ci sono stati cambi di casacca anche perché i numeri in un Consiglio contano ma la moralizzazione è più importante. Dovrebbe essere un fattore di onore ed etica politica. Principi in cui credo. Parlando della mia scelta – ha proseguito la Ferro – Berlusconi mi ha detto di avermi indicata non solo per i dati in suoi possesso ma anche perché crede alla presenza femminile ed ha notizie, non solo politiche, dell’alto gradimento che ho in Calabria. Prima di arrivare – ha poi confessato Wanda Ferro – ero tesa. Ma poi mi sono resa conto che prima di un leader ho visto un uomo di grande sensibilità e un padre straordinario, con il quale si può parlare di tutto, dalla politica all’economia, dal calcio alla moda. Alla fine mi sono sentita a casa mia. Spero di ripagare la sua fiducia, non solo con la vittoria ma a partire dal giorno dopo le elezioni con idee e progetti.