Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Finalmente una buona notizia: riapre a Lamezia Terme il reparto di Cardiologia dell’ospedale Giovanni Paolo II-

Anni fa fu fiore all'occhiello della sanità locale e non solo. Alcuni commenti.
898 0

Riapre il reparto di Cardiologia dell’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia. Comprensibile e giusto è esultare per la buona notizia destinata a ricreare entusiasmo per una tale positiva e meritata  svolta anche per altri reparti che a Lamezia sono stati scippati.

Felice Lentidoro, Segretario regionale di CittadinanzAttiva e Concetta Perri, Responsabile Territoriale del TDM (Tribunale per i Diritti del Malato), plaudono alla scelta del D. G. Dott. Giuseppe Perri per la riapertura del reparto di Cardiologia dell’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia; già, anni fa fiore all’occhiello della sanità locale e non solo. Inoltre augurano un buon lavoro, al Dott. Ceravolo, Primario del Reparto. Auspicano che i servizi erogati e sospesi da 7 anni, a causa dei continui ridimensionamenti, che hanno causato non pochi disagi agli utenti di Lamezia e del suo comprensorio, possano riprendere regolarmente. I Responsabili di CittadinanzAttiva, sperano che questo sia il primo passo destinato ad aprire la strada ad un potenziamento  dell’Ospedale, mortificato in questi ultimi anni da scelte politiche ragionieristiche e poco assistenziali. Dove l’ammalato, con i suoi problemi venga di nuovo considerato come tale.

Di uguale contenuto anche la nota diramata dal Presidente del Consiglio comunale di Lamezia Terme, Salvatore De Biase, secondo cui “le cose negative sulla sanità sono state sempre denunciate, e purtroppo non sempre si è posto rimedio, ma altrettanto occorre fare per le cose positive, che vanno evidenziate per come meritano.

Per questo bisogna apprezzare, sostenere e valorizzare quanto ha fatto e manifestato il nuovo primario della Cardiologia di Lamezia Terme, dottor Roberto Ceravolo, il quale fin da subito ha rilanciato un reparto storico come la Cardiologia, dando il giusto valore e la giusta riconoscenza alla professionalità dei medici e sanitari che quotidianamente operano in questo importante e fondamentale reparto per la salute e salvaguardia dell’intera popolazione lametina.

Speriamo – si afferma nel comunicato –  possa avvenire la stessa cosa, cioè un rilancio dei servizi storici e soprattutto fiore all’occhiello della sanità calabrese, come la Tin, l’Otorino, l’Oculistica, le Malattie Infettive, la Microbiologia, il Centro Trasfusionale, la Nefrologia e Dialisi e la Dermatologia”.

Così poi conclude : Nelle vesti di presidente del Consiglio comunale – conclude nella nota –  non posso che sostenere e apprezzare lo slancio operativo del dottore Ceravolo, interpretando il pensiero dell’intera città che ormai da tempo aspettava segnali positivi dall’ospedale Giovanni Paolo II”.