Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Francesco Mendicino: suo ragionamento tecnico per garantire sviluppo alla Calabria

Il signor Francesco Mendicino, facente parte del Meetup Giovani, Futuro e Lavoro, ha redatto l’articolo consistente in un suo studio per creare in Calabria posti di lavoro.
799 0

“ Partendo dal nuovo PSR 2014/2020 (Programma di sviluppo rurale), ed analizzando un po’ le cifre, possiamo fare subito delle deduzioni per invogliare le persone ad investire il proprio tempo, le proprie energie e le proprie risorse per il raggiungimento dell’obiettivo dello sviluppo del territorio, in questo caso specifico tramite i fondi per lo sviluppo rurale, per l’agricoltura, per l’allevamento e per l’innovazione.

Passando a fare un analisi sullo stanziamento che sia l’UE fornisce ed il cofinanziamento Nazionale, che è una cifra economica molto consistente per un vero e proprio rilancio della Calabria per quanto riguarda lo sviluppo rurale, che come ben sappiano ha tenuto testa in tutti questi anni di crisi anche se è mancato un vero e proprio ammodernamento, la cifra totale della quale parliamo è di 1.103.562,00 di euro, valutando che il nostro bacino (inteso Lamezia Terme e comprensorio) di utenza è quasi di un decimo rispetto alla popolazione globale calabrese, penserei che anche ad essere veramente molto bravi a programma e sviluppare dei progetti validi, riportando sempre quel rapporto di un decimo, la cifra da noi che potrebbe essere potenzialmente a disposizione è di 110 milioni di euro; considerando anche che la metà sia investita a comprare macchinari, spese di gestione e di combustibile, rimarrebbero 55 milioni netti che – ripartiti ad un part-time che genera uno stipendio netto annuo per lavoratore di 10 mila euro- , si potrebbero andare a creare 5.500 posti di lavoro, e ponendo il caso che queste 5.500 persone formando nuovi nuclei familiari, ed andando a pagare una imposta tra tasse e servizi al comune si potrebbe creare un indotto ponendo il caso di una spesa annuale di 1.000,00 euro, una erogazione nelle casse comunali dei nostri comuni di 5 milioni e mezzo di euro.

Avendo illustrato sommariamente cosa è possibile creare da un nostro impegno per capire, per fare uscire le idee e stilare i progetti, e successivamente alla approvazione dei fondi , lavorare seriamente per il successo di ogni singolo progetto e al fine di fare progredire il nostro territorio, si potrebbe avere un effetto domino vincente.

Ora alla luce di tutto quello che ho appena ipotizzato, considerando anche la sinergia che si è creata per predisporre una battaglia globale di democrazia in difesa del nostro ospedale, componendo un coordinamento di tutte le forze politiche e di tutti i movimenti, nonché della cittadinanza attiva, vorrei poter riproporre l’identica dinamica, formando un coordinamento per il caso specifico chiamandolo “coordinamento PSR” al fine di poter sviluppare il nostro territorio, di poter accedere ai fondi, di poter creare posti di lavoro, ed evitare l’emigrazione di massa nostra e delle nostre persone care.

Ad oggi la maggior parte delle amministrazioni comunali, non ha fornito strumenti validi per creare posti di lavoro. La risposta voglio che arriva dalla volontà dei giovani che hanno deciso di rimanere in questa terra piena di risorse ma al contempo pieno di ostacoli da parte dei dinosauri.

 

Francesco Mendicino – Meetup Giovani futuro e lavoro.