Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Gara senza appello per l’Ilsap

,
720 0

Non ci sono alternative o possibilità di recupero. Chi perde finisce qua la stagione, chi vince potrà ancora sperare di entrare in serie A2 dalla porta secondaria e far compagnia a Brescia, Reggio Emilia ed Alessano. Al PalaSparti, domenica sera (ore 19), si giocherà un match senza appelli con due squadre decise a dare il massimo per far valere le proprie ragioni.

Gara uno e gara due sono state quasi identiche a parti invertite ed hanno avuto degli epiloghi identici; nessuna delle due è riuscita a mantenere ritmi e concentrazione per dare il massimo di se in campo. Ma se in gara uno Tuscania non ha mai avuto il pallone per chiudere un set, in gara due l’ilsap deve recitare il mea culpa per non essere riuscita a cambiare le sorti della gara sprecando ben cinque set-ball nel corso del secondo parziale. Chiudere il set poteva cambiare anche psicologicamente il match stroncando o ridimensionando l’ottimo inizio degli avversari esaltati al pubblico amico.

Tutto da rifare per le due formazioni che si ritroveranno sul parquet a decidere chi dovrà, già mercoledì 28, affrontare in semifinale il Motta di Livenza. La formazione di coach Rigano potrà si contare sul fattore campo, ma dovrà fare a meno di due elementi importantissimi come la banda Michele Capra, infortunatosi in gara uno, ed il centrale Fabio Cuccaro che ha avuto un problema al ginocchio in gara due abbandonando il match nel corso del secondo set.

A dirigere questa delicatissima gara sono stati designati i sigg. Rosario Vecchione ed Enrico Autuori entrambi di Salerno, già incrociati dall’ilsap nella gara di Martina Franca.