Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Gianfranco Turino M.S.I. D.N. : Ancora un caso Ryanair

,
394 0

Ancora un caso Ryanair, società di navigazione che, fa parlare di se non solo per i prezzi biglietti, ma soprattutto per  i comportamenti, gli errori e i guasti. Questa volta il disservizio è accaduto all’aeroporto internazionale di Lamezia terme, in una latente e pesante offesa alla nostra socialità di vita pubblica. La compagnia irlandese, le cui prestazioni sono  lautamente remunerate  dalla regione, ha pensato di poter fare tutto ciò che vuole concedendosi il lusso di sbarcare i passeggeri paganti italiani, già imbarcati e in partenza per Bergamo, per  riavviare un gruppo turisti stranieri, prevalentemente tedeschi, rimasti a terra  causa un guasto all’aeromobile che avrebbe dovuto effettuare il tragitto fino ad Amburgo.

Questo sopruso ha fatto  esplodere la rabbia dei passeggeri, costretti a notevoli disagi solo perché italiani.

Una violazione di ogni tipo di regola del  rispetto dell’utenza.

Una forma di razzismo aereo consumato a spese dei locali.

Una  presunzione di potersi permettere di gestire il mondo del volo a proprio piacimento, sfidando le norme.

Contestiamo pesantemente i fatt, ricordando che  la società di navigazione ha già creato presupposti negativi  in tante altre geografie, oltre ad  uno scontro continuo con il suo personale, nell’applicazione di regole capestro, con obblighi fuori da ogni norma civile di  occupazione, sminuendo, in tanti casi, anche la personalità del lavoratore, costretto a sottostare alle volontà dei vertici.

Non accettiamo e non consentiamo a nessuno di trattarci come una semplice espressione geografica. Ci auguriamo che l’ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile), autorità di controllo, sia intervenuta per far rispettare le norme, configurando il comportamento messo in essere  come   interruzione di pubblico servizio senza alcuna motivazione.

Nessuna responsabilità alla SACAL, ma il suo presidente e il suo direttore generale, speriamo abbiano  avuto la sensibilità di elevare una dura reprimenda nei confronti della compagnia irlandese.

Come ci auguriamo di vedere una presa di posizione da parte di tutte le forze politiche e non solo blandi interventi a sfondo elettorale.

Nessuno può pensare di trattarci come fossimo  i rimasugli della  scala sociale, negandoci il rispetto dovuto.

Ricordiamo, a chi l’avesse dimenticato, che la nostra civiltà era già all’apice dei valori quando gli altri vivevano nelle caverne.

 

 

 

 

 

 

Gianfranco Turino

M.S.I. DESTRA NAZIONALE

Lamezia Terme