Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Grande attesa a Platania per gli Etnosound

Presso la Villa comunale, mercoledì 13 agosto. Grazie alla locale associazione ‘A Lumera, la musica etno-popolare animerà l’intera piazza come mai è accaduto
1.23K 0

L’evento organizzato dall’associazione platanese ‘A Lumera sta già mobilitando gli amanti del genere popolare: è in programma a Platania, presso la Villa Comunale la sera del 13 agosto, il concerto degli Etnosound, gruppo giovane ma già in ascesa, sempre dedito all’esaltazione dei meravigliosi ritmi del sud.

Dotato di una vena artistica che va ben oltre i meri tecnicismi musicali, il gruppo reggino è in concorso per il prestigioso premio “Mia Martini – Nuove proposte per l’Europa” con il brano “Serenata”, ma ha già ottenuto, nel 2012, il premio “La Calabria che lavora” come miglior gruppo etnico della tradizione calabrese nel mondo nonché il primo “Gran premio Checco Manente” per il video del brano “Vorrìa mu moru”, compreso nel cd uscito lo scorso 29 luglio.

Non v’è dubbio, così, che l’evento in programma sia destinato a raccogliere consensi ben oltre i confini del grazioso paese del Reventino. Dagli esordi del 2010, l’apprezzamento del pubblico è via via cresciuto e non v’è canzone del loro repertorio che non riscaldi il cuore, non v’è nota o strofa che non susciti allegria o riflessione.

Contrariamente a ciò che si può immaginare, la musica popolare scritta e interpretata dagli Etnosound abbandona lo stile crudo e asciutto per arricchirsi con sax, lira calabrese, zampogna e pipite, oltre agli immancabili basso elettrico, chitarra e tamburi, il tutto impreziosito dalla meravigliosa voce di Leonardo Bonavita.

Lo stesso, in alcune interviste, spiega l’avvio di questo percorso musicale insieme a Francesco Papasidero (basso elettrico), abbandonando la timidezza e le remore iniziali, per raggiungere convintamente la crescita artistica che ha portato il gruppo, oggi di cinque elementi, a realizzare tre dischi di ottimo livello.

La tappa platanese, compresa nel tour estivo che nelle sere successive toccherà Squillace e Roccella Jonica, inorgoglisce tutti i componenti dell’associazione ‘A Lumera, spesasi a lungo per poter realizzare l’evento.

Nella piccola mediateca di Cinquefrondi v’è il germoglio del gruppo che oggi possiamo apprezzare, perché proprio lì nacquero i primi accordi, le prime idee del progetto futuro: potremo così  ascoltare “melodie che raccontano le nostre tradizioni” ma anche cenni autobiografici, inseriti in quel contesto di storie, amori sofferti e avventure, di cui il nostro sud rappresenta il prezioso sfondo.

Niccolò Montuoro