Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Grande attesa per la “Notte dei Ricercatori Unical”

Tanti eventi, musica, sport e concorsi per un fantastico prossimo 26 settembre
1.02K 0

Tutti potranno toccare con mano che l’Ateneo di Arcavacata non è solo un luogo qualificato e prestigioso, sotto il profilo della ricerca e della didattica, ma il simbolo di una realtà in cui è possibile anche divertirsi e gioire nel segno della Scienza e della Cultura”: è quanto ha sottolineato il professor Roberto Musmanno, Delegato alla Ricerca e al Trasferimento Tecnologico della Unical, nella presentazione della interessante iniziativa , “La Notte dei ricercatori” Unical, in programma il prossimo 26 settembre: esperimenti, spettacoli ed eventi.

In particolare, e nella sintesi, saranno allestiti anche dei padiglioni riservati ad imprese che operano nel campo della ricerca e dell’innovazione; e saranno attivati degli spazi informativi riservati alla presentazione di politica e strumenti di finanziamento a sostegno della ricerca e di risultati raggiunti nell’ambito di progetti europei e nazionali.

Tanta musica per variegati spettacoli, ma anche tornei di tennis e di calcio, per concludere con un Concorso video-fotografico per la più bella foto scattata e il miglior video realizzato durante la notte dell’evento.

Ad illustrare l’iniziativa ai giornalisti – rappresentanti di ben 11 testate, media partner dell’evento –sono stati il Rettore, Prof. Gino Mirocle Crisci, e il Delegato alla Ricerca e al Trasferimento Tecnologico, prof. Roberto Musmanno.

Sacco

All’incontro, hanno portato il saluto gli assessori del Comune di Rende Vincenzo Pezzi e Vittorio Toscano, titolari rispettivamente delle deleghe ai Rapporti con l’Università e agli Eventi Culturali, che hanno sottolineato il valore della Notte dei Ricercatori, appuntamento di punta del Settembre Rendese, giunto alla cinquantesima edizione e in programma dal 9 al 29 settembre.
Alla conferenza stampa hanno partecipato, inoltre, l’imprenditore Giuseppe De Masi e l’orafo Gerardo Sacco, testimonial dell’Università della Calabria, che saranno tra i protagonisti della Notte dei ricercatori, rispettivamente con il progetto della “Safety Cell” – una struttura antisismica applicabile con facilità in ogni tipo di costruzione – e con una sfilata di gioielli ispirati alla cultura contadina e alle tradizioni popolari.