Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Grande successo per LameziaEuropa all’Eire Expo di Milano

Avviati importanti contatti con società che operano nel settore degli investimenti immobiliari, turistici e del retail a livello nazionale ed internazionale
750 0

Valorizzazione del patrimonio pubblico, rigenerazione urbana, new deal del turismo italiano, nuova destinazione d’uso per l’Italia, nuovo protagonismo della pubblica amministrazione, housing sociale, attrazione di investimenti esteri in Italia. Sono state queste le tematiche principali sviluppate nel corso della decima edizione di Eire Expo Italia Real Estate rassegna di riferimento del mercato immobiliare italiano svoltasi a Fieramilanocity dal 24 al 26 giugno a cui hanno partecipato i principali player del real estate italiano ed internazionale, advisor, fondi di investimento, Regioni, enti locali ed agenzie pubbliche.

Un evento di portata internazionale a Eire Milano 2014 che ha visto il grande e meritato successo di LameziaEuropa SpA, che ha avuto così modo di avviare avviati  importanti contatti con società che operano nel settore degli investimenti immobiliari, turistici e del retail a livello nazionale ed internazionale a cui è stato illustrato, in specifici incontri, il Masterplan di sviluppo Lamezia Waterfront realizzato in collaborazione con l’ing. Emilio Valdameri. Entro luglio 2014 Lameziaeuropa definirà un accordo di commercializzazione e scouting a livello internazionale con Colliers International Italia fra le principali società internazionali di consulenza immobiliare con 485 uffici distribuiti in 63 Paesi.
Essere stati selezionati dai responsabili di Eire 2014 tra i 7 progetti di sviluppo, sugli oltre 100 promossi in Fiera, che sono stati presentati direttamente agli investitori nazionali ed internazionali all’interno di Tourism for Italy ed essere stati inseriti fra i progetti di sviluppo turistico veicolati da Colliers International Italia sono stati importanti obiettivi raggiunti da Lameziaeuropa.
Da quanto emerso ad Eire 2014 la rigenerazione urbana ed il settore turistico possono essere il traino della ripresa economica del paese, perché l’Italia è ritornata nel radar degli investitori internazionali, come dimostra la presenza tra gli espositori di gruppi alberghieri che intendono debuttare in Italia al più presto per sviluppare strutture e investire nel nostro territorio e delle grandi compagnie internazionali  che proseguono i loro piani di espansione in Italia, nonostante le difficoltà burocratiche che si incontrano.
Comprensibilmente entusiastici i commenti da parte del Presidente di LameziaEuropa e il dirigente, rispettivamente Marcello Gaglioti e Tullio Rispoli, secondo i quali questo risultato

Rappresenta una sfida per tutti a guardare avanti in maniera positiva, a progettare nuove opportunità di sviluppo ed occupazione, ad avere una visione strategica per la Calabria dei prossimi anni, a rimuovere le criticità ambientali ed infrastrutturali che anno dopo anno si ripresentano ad a cui non si riesce a dare una soluzione. Riteniamo fattibile e concreta la possibilità di realizzare anche in Calabria, così come avvenuto nel corso degli anni in molte aree periferiche e degradate di altri Paesi quali Portogallo, Spagna, Turchia, Danimarca, Svezia, Montenegro, un intervento di rigenerazione urbana di un’area industriale dismessa e di valorizzazione di un patrimonio pubblico allo stato inutilizzato con l’obiettivo di farne un polo di sviluppo e attrazione in ambito turistico a livello internazionale. Per permettere che questo nuovo interesse verso l’Italia da parte degli investitori esteri non si focalizzi solo sulle aree forti del Paese quali Milano, Roma, Venezia, ma possa riguardare fattivamente anche realtà allo stato marginali quali la Calabria vi è la necessità che tutti facciano la propria parte e nell’ambito di una visione condivisa di sviluppo si operi concretamente per cogliere le nuove opportunità legate alla valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico.
In tale ottica Lameziaeuropa richiede al Governo Renzi, all’interno della Cabina di Regia per la Calabria, di inserire il progetto Lamezia Waterfront quale progetto pilota per la valorizzazione del patrimonio immobiliare calabrese e l’attrazione di investimenti in coerenza con il Protocollo d’Intesa sottoscritto nel dicembre 2011, con il progetto del Governo “Destinazione Italia” e con quanto previsto dal piano strategico per lo sviluppo del turismo in Italia 2020 definito da Boston Consulting Group; alla Regione Calabria di cofinanziare con 10/15 milioni all’anno con fondi della nuova programmazione comunitaria 2014 – 2020, i Contratti di Sviluppo gestiti da Invitalia in un settore strategico per lo sviluppo regionale quale il Turismo; al Consiglio Comunale di Lamezia Terme l’approvazione in tempi rapidi del PSC con relativo accordo di programma che prevede in particolare la destinazione turistica dell’area waterfront e l’impegno del Comune al rilascio delle autorizzazioni entro 180 giorni dalla presentazione della progettazione esecutiva di nuovi interventi da realizzare sull’area.