Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

I gravi attentati alla salute dei cittadini di Lamezia : PROVVEDERE URGENTEMENTE !!!

438 1
I gravi attentati alla salute dei cittadini di Lamezia : PROVVEDERE URGENTEMENTE !!!

Sono ormai mesi ( e forse anche anni) che stiamo subendo  i gravi effetti deleteri dovuti all’enorme quantità di rifiuti solidi urbani ( da come vi documentiamo in queste foto); ma anche la presenza di molti stabili ridotti a veri e propri tuguri, oppure attaccati dagli effetti della esalazione nociva dovuta alla presenza incontrollata di amianto o di materiale ferroso che – nell’insieme – riducono gli spazi cittadini in vere e proprie trappole : come, ad esempio, le impalcature di alcuni stabili tra piazza Santa Maria e via Nazario Sauro.

ORA BASTA ! Grazie alla collaborazione degli stessi cittadini di Lamezia, le nostre pagine documenteranno – volta per volta – dove  la situazione è veramente al limite, specialmente a causa della calura che si sta abbattendo su Lamezia e per la presenza di cani randagi o di grossi topi.

Le segnalazioni arrivate sui tavoli della nostra redazione documentano – più di ogni altra cosa- situazioni di infezioni gravissime e di pericoli vari, nella speranza che chi di dovere intervenga al più presto nei modi e nei termini che loro soltanto possono e devono mettere in atto.


“ Mi chiamo Martina Puliatti, sono una cittadina lametina e scrivo la seguente per segnalare la disastrosa situazione della spiaggia e del mare in zona Cafarone/Marinella ad oggi, domenica 16 giugno 2019.

La spiaggia si presenta in una condizione da “post-apocalissi”, traboccante di plastica e rifiuti di ogni tipo (soprattutto tracce di “pescatori” che frequentano evidentemente la zona). Non ci sono parole, poi, per descrivere il colore del mare, che presenta chiazze marroni e lascia chiaramente intravedere plastica galleggiante dappertutto. In ultimo, per completare il dramma del nostro territorio marittimo, una meravigliosa Caretta Caretta giace morta – ricoperta da mosche che la stanno pian piano divorando – proprio sulla riva del mare. Allego alla seguente mail alcuni scatti che ho provato a cogliere sul posto, ma posso garantire che non riescono a rendere in modo fedele il disastro reale che oggi abbiamo visto tutti di persona.

Spero che la vostra testata possa rendere pubblica questa testimonianza, affinché il Comune e i cittadini possano “svegliarsi” di fronte a un dramma urgentissimo che ci riguarda tutti.

( Teresa Polopoli)

Nelle ultime ore abbiamo ricevuto molte segnalazioni circa la mancata raccolta dei rifiuti in città. Sia nella giornata di sabato che nella giornata di domenica i cassonetti della raccolta indifferenziata non sono stato svuotati. Dal Comune di Lamezia nessuna comunicazione ufficiale. Questa condizione, ha prodotto il proliferarsi di vere e proprie discariche a cielo aperto sopratutto nelle zone periferiche. Vogliamo comprendere dal Comune, a cui spetterebbe(sic!) la responsabilità di controllo sui servizi erogati al cittadino, i motivi che hanno provocato questo immotivato stop. Inoltre si fa presente che i cittadini di Vallericciardo  hanno segnalato alla nostra segreteria enormi disfunzioni, da oltre 10 giorni, circa la mancata raccolta dei rifiuti. Disservizi che aumentano il degrado,  una pessima qualità dei servizi offerti al cittadino ormai sotto gli occhi di tutti proprio nel periodo in cui ai cittadini è stata recapitata la Tari 2019. Da un lato la Regione Calabria che non offre soluzioni alternative in  tema di smaltimento dei rifiuti, dall’ altra il Comune di Lamezia che offre un servizio  di qualità pessima in cambio di un tributo oneroso quale è la Tari.

( Redazione : le foto sono state inserite in ordine sparso)